fbpx

Garcia sogna in grande: “Dopo Campbell, vorrei Davis e Pacquiao”

Il piani per questo nuovo anno del giovane pugile californiano Ryan Garcia si rivolgono verso l’alto e “The King Ry” sogna molto, ma molto in grande. Questa notte, sul ring dell’American Airlines Center di Dallas, sarà chiamato ad affrontare la prova più impegnativa della sua carriera professionistica. Dopo venti match consumati per lo più prima del limite a suon di KO e contro avversari quasi sempre alla portata, è arrivato il momento per Garcia di testarsi contro un rivale più pericoloso ed esperto come Luke Campbell. Una sfida quella tra i due che vedrà in palio il titolo WBC “ad interim” dei pesi leggeri e che proietterà il vincitore verso un incontro iridato contro il campione in carica o comunque sia verso incontri di un certo calibro.

Il 22enne di Los Angeles, nonostante la giovane età, non ha mai nascosto la sicurezza nei propri mezzi, complice uno score dilettantistico impressionante (215-15) e una familiarità con la boxe fin da quando aveva soli sette anni. D’altro canto, in questa avventura professionistica, è supportato e allenato da uno dei team migliori in circolazione al momento, ossia quello dei messicani Chepo ed Eddy Reynoso. Dunque anche in vista del suo imminente match contro un avversario molto ostico, e del suo prossimo futuro, Garcia non ha mostrato incertezze, ma piuttosto idee molto chiare e forte determinazione.

“Dopo aver battuto Luke Campbell, voglio assolutamente combattere contro Tank Davis. Sì, Gervonta Davis è il prossimo della mia lista. Probabilmente Devin Haney affronterà Teofimo Lopez e dopo io potrei battermi con il vincitore”, ha dichiarato a BoxingScene.com. Il campione WBC dei pesi leggeri in carica sembra effettivamente più vicino all’idea di una sfida di riunificazione delle cinture, prima ancora di quella dell’assoluzione di una difesa obbligatoria, quindi Garcia (o Campbell) potrebbero dover attendere prima di ottenere una chance contro di lui.

Ma oltre a un incontro a cinque stelle contro Davis, Garcia non nasconde di sognare anche una sfida ancor più proibitiva: “Dopo Tank e prima di affrontare il vincitore tra Devin e Teofimo, forse potrei avere il mio incontro dei sogni con Manny Pacquiao. Dopo aver battuto Tank Davis, la mia sfida da sogno è arrivare a Manny Pacquiao prima che possa abbandonare lo sport.

Manny Pacquiao è uno dei miei idoli. È qualcuno che ammiro ed è una delle ultime leggende rimaste ancora in questo sport. Sarebbe un onore portarlo sul ring, potremmo farlo a 140 libbre o anche a 147 forse, se salire così tanto di categoria per me servisse ad andare sul ring con lui. Dopodiché, potrei affrontare il vincitore tra Devin Haney e Teofimo per il campionato assoluto dei pesi leggeri”.

Pacquiao firma con Paradigm Sports: il primo passo verso McGregor?

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X