fbpx

Garcia ancora contro la Golden Boy : “Perchè trattenere qualcuno che non sarà niente?”

Continuano i contrasti tra Ryan Garcia e la Golden Boy. Il giovane prospect californiano dei leggeri è stato di recente nominato co-sfidante al titolo WBC “ad interim” di categoria assieme all’ex medaglia d’argento olimpica inglese, Luke Campbell e, allo stesso tempo, messo in lizza dal WBO per un’eliminatoria mondiale contro il “Gameboy” ghanese, Emmanuel Tagoe. La scelta di Ryan tuttavia, pare aver preso la direzione WBC, ma adesso la chiusura delle trattative e il raggiungimento di un accordo definitivo dipenderanno dai suoi promoter.

Negli ultimi tempi però, in più occasioni, i rapporti tra Garcia e Oscar De La Hoya sono apparsi alquanto scricchiolanti. Prima di questa ipotetica sfida per “The Gingry” si è parlato molto di un incontro con l’ex campione del mondo Jorge Linares che sarebbe dovuto andare in scena a luglio. La pandemia da coronavirus ha però scombinato i piani e rimandato il possibile match tra i due al futuro. Nel frattempo l’ente promozionale ha offerto a Garcia di disputare questa estate, ancora un incontro minore, e ovviamente anche meno remunerativo, contro Mercito Gesta o Hector Tanajara. Ma Ryan non ha accettato e De La Hoya ha deciso di optare per un ritorno della Golden Boy differente: “Torneremo a fine luglio con il futuro della boxe, Vergil Ortiz”.

Tutta questa situazione, ha creato in Ryan ancor di più del malcontento. “Mettere KO Mercito Gesta, mettere KO Hector Tanajara in uno o due round? A che cosa servirebbe? A nessuno importerebbe. Sto badando a me stesso. In fin dei conti, la boxe è uno sport individuale. Se non pensano che io sia il prossimo campione del mondo, se non pensano che io sia il prossimo grande combattente, che lo dimostrino: mi lascino andare”, ha dichiarato questa settimana in un’intervista a The Athletic. “Svincolatemi ora e lasciatemi stare: perchè volete trattenere qualcuno che non sarà niente? Non trattenetemi; lasciatemi. Se non pensate che io sia il vero affare, visto che continuate ad insinuare che non lo sono davvero e che non sono ancora pronto a certi livelli, lasciatemi andare e ve lo dimostrerò”.

De La Hoya: “Ryan tra i leoni? Sì, Linares lo porterebbe al livello successivo”

Condividi su:
  • 341
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X