fbpx

Ruiz: “Peserò uguale! Non voglio sentirmi debole, ma forte per picchiare duro!”

Dopo la clamorosa sconfitta di giugno di Anthony Joshua, in questi sei mesi non si è fatto altro che andare alla ricerca di innumerevoli espedienti pur di giusticare la sua opaca prestazione. In egual modo, pur avendo portato a casa una strepitosa vittoria e soprattutto le quattro cinture IBF, IBO, WBA e WBO dei pesi massimi, si è anche detto di tutto sulla performance del ragazzone in carne, Andy Ruiz, che ha scioccato quella notte il mondo.

Nel corso degli ultimi tempi, man mano che questa attesa rivincita del 7 dicembre si andava avvicinando, la notizia cardine che ha tenuto banco tra fan e appassionati è stata specialmente la questione del peso. Sia del britannico, sia del campione in carica, si era detto che sarebbero arrivati, per ragioni differenti, più magri sulla bilancia ufficiale: l’uno per aver buttato via i muscoli di troppo che “avrebbero” condizionato i suoi movimenti e la sua velocità sul ring del Madison Square Garden di New York, l’altro in parte per una questione estetica e in parte per poter accrescere ancor di più la propria reattività.

Tuttavia in questi giorni, durante le ultime press-conference e i loro public-workout in diretta da Diriyah, entrambi i rivali si sono presentati, a dispetto di tutte le immagini e le clip girate in rete prima di adesso, almeno fisicamente, poco differenti dalla prima volta. Specialemente il “Destroyer” di origini messicane, che ha persino dichiarato ai microfoni di BoxingScene.com che, quando quest’oggi salirà sulla bilancia, il suo peso sarà pressochè identico a quello del 31 maggio. Quella volta il suo peso ufficiale è stato di 268 libbre, quello di Joshua 247.

“Sono lo stesso, amico!”, sono state le sue parole. “Molte persone hanno detto che ho perso troppo peso, ma al momento della pesatura io invece sarò lo stesso, ossia peserò tra le 267 e 268 libbre. Voglio essere forte. Voglio sentirmi in salute. Non voglio perdere troppo peso e sai, sentirmi poi debole! Voglio sentirmi forte ed essere solido. Voglio poter picchiare duro, quindi è esattamente questo quello che abbiamo pianificato”.

Allo stesso modo Ruiz crede che il calo di peso non possa aiutare così tanto Joshua sabato sera quando si rincontreranno sul ring della Diriyah Arena, in Arabia Saudita, e che nonostante i bookmaker diano il campione per sfavorito 2 a 1, la storia per lui invece si ripeterà esattamente come nella prima sfida.

Condividi su:
  • 626
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X