fbpx

Ruiz: “E Arabia sia! Non vedo l’ora di far finire la carriera di AJ nel deserto!”

Dopo la lunga ed estenuante attesa, finalmente il neo campione del mondo IBF, WBA e WBO dei pesi massimi Andy Ruiz ha fatto sapere di aver accettato tutti i termini della rivincita con Anthony Joshua, anche quello di recarsi in Medio Oriente.

“Sono entusiasta di annunciare la mia rivincita con Anthony Joshua. Nel primo combattimento ho fatto la storia e sono diventato il primo campione messicano-americano dei pesi massimi al mondo. Sono grato all’Arabia Saudita per avermi invitato. Ho avuto la meglio su AJ nella “Grande Mela” e non vedo l’ora di far finire la sua carriera nel deserto. Non perdetevi questa battaglia”, ha dichiarato venerdì sui social.

Dopo aver stupito tutti al Madison Square Garden di New York lo scorso 1° giugno infliggendo la prima sconfitta in carriera all’ex campione britannico, uscito di scena piuttosto in malo modo, il “Destroyer” messicano si prepara a bissare dunque il risultato, e a tenersi strette le cinture guadagnate, il 7 dicembre a Diriyah:

“Mostrerò la grandezza della boxe messicana in Arabia Saudita e in ogni angolo del mondo. Viva il Mexico!”.

Eppure finora si era sempre opposto e non poco all’idea di affrontare Joshua laggiù e aveva faticato a digerire il fatto che, secondo una clausola contrattuale, fossero Hearn e AJ ad avere il potere di scegliere tutti i dattagli della rivincita, location compresa. Una posizione l’Arabia che Matchroom ha considerato buona per permettere e contribuire alla crescita del pugilato:

“Dobbiamo renderci conto che esiste un altro mondo là fuori da Cardiff e dal Madison Square Garden. Abbiamo l’obbligo di far crescere lo sport in nuove aree e regioni. Volevamo andare in un posto che avesse una visione per lo sport della boxe. Abbiamo avuto approcci con Arabia Saudita, Abu Dhabi, Dubai e Qatar. Ma sapevamo che l’Arabia facesse sul serio e che ha investito già in questo sport.

Questo evento potrebbe cambiare la boxe per sempre. Se l’Arabia sa investire in questi combattimenti potresti vedere un grande cambiamento nelle dinamiche di questo sport, il che mi entusiasma davvero”, le parole di Hearn.

Condividi su:
  • 602
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X