fbpx

Ruiz in Messico: “Voglio essere grande quanto Canelo ed anche di più”

Il neo campione WBA, WBO, IBO e IBF dei pesi massimi, Andy Ruiz Jr (33-1, 22KO), ha ricevuto una grande accoglienza da parte dei media e dei fan martedì pomeriggio a Città del Messico, presso la sede di Tv Azteca.

“Una sola cosa volevo fare, ovvero, mettere a tacere tutti coloro che dicevano che il ciccione non avrebbe potuto fare nulla – ha dichiarato Ruiz –  Grazie a Dio abbiamo realizzato tutti i nostri sogni. Molti mi dicevano che non ce l’avrei fatta, che non sarei stato in grado di gestire un avversario come lui (Anthony Joshua, ndr), ma io ho chiesto a Dio di aiutarmi e in quel momento sono riuscito ad afferrare i miei sogni”.

Ruiz, che in carriera ha rimediato una sola sconfitta (ai punti e per majority decision) per mano di Joseph Parker nel 2016, il 1 giugno scorso, al Madison Square Garden di New York, ha stupito il mondo ponendo fine al regno di Joshua con un TKO alla settima ripresa e diventando il primo pugile messicano (seppur nato e cresciuto in California) nella storia dei pesi massimi a salire sul tetto del mondo. Ruiz ha costruito la sua carriera negli USA e solo in tre occasioni ha combattuto nella sua patria d’origine.

“Destroyer”, come viene soprannominato, ha parlato davanti a una platea composta, oltre che dal padre, anche da Mauricio Sulaiman (presidente WBC), Gilberto Mendoza (presidente WBA), Fernando Beltran (CEO di Zanfer Promotions), Miguel Torruco (Connabox), dal trainer Manny Robles e molti altri.

“Per tutto questo devo ringraziare mio padre. Lui si è sempre preso cura di me portandomi in palestra ad allenarmi. Gli dissi che prima o poi lo avrei ripagato per tutto questo e che le cose un giorno sarebbero cambiate. Quella notte per me è stata una grande gioia, perché sono riuscito a tener fede a quella promessa. Sto prendendo tutto ciò che volevamo.

Voglio essere grande quanto Canelo o anche di più: è un sogno enorme essere un campione del mondo. Voglio aiutare le persone, le famiglie, i bambini e sostenere tutti i pugili”.

Condividi su:
  • 291
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X