fbpx

Ruiz: “Battuto Joshua, voglio il titolo WBC”

Il campione IBF, IBO, WBA e WBO dei pesi massimi, Andy Ruiz è molto motivato ad avere una riunificazione nel 2020. Il 7 dicembre, il campione in carica affronterà Anthony Joshua in una rivincita in Arabia Saudita.

Il pugile di origine messicana ha conquistato i titoli contro Joshua lo scorso 1 giugno quando si impose prima del limite nel corso del settimo round, tra l’incredulità dei molti accorsi al Madison Square Garden a New York City. Ruiz se dovesse battere Joshua per la seconda volta, gli mancherebbe un altro titolo mondiale: il titolo WBC attualmente di proprietà di Deontay Wilder.

Wilder affronterà Luis Ortiz in una rivincita a novembre. Il cubano perse contro il campione perse per KO alla decima ripresa marzo del 2018. In caso di vittoria il campione WBC dovrò affrontare Tyson Fury a febbraio 2020.

Cosi Ruiz ha manifestato la chiara intenzione, sempre dopo aver battuto Joshua, di puntare a Deontay Wilder. Il pugile statunitense ha dichiarato:  “Mi manca solo una cintura per essere il campione indiscusso dei pesi massimi del mondo e questo è l’obiettivo, ma non voglio guardare oltre Anthony Joshua in questo momento.

Voglio batterlo ancora una volta, perché ci sono molti critici che dicono che il mio è stato solo un caso fortunato e che questa volta perderò. Sto sfruttando tutta questa energia negativa per trasformarla in energia positiva e vincere.

I miei occhi sono tutti su di lui adesso, quindi dopo aver vinto quella battaglia, allora potrò pensare ad affrontare Deontay Wilder o Tyson Fury. Io e Wilder siamo nella stessa squadra, quindi penso sarebbe anche facile trovare un accordo”.

Condividi su:
  • 51
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X