fbpx

Robles: “Ruiz stava per lasciare la boxe, ma gli promisi il mondiale”

Manny Robles, capo allenatore del neo campione dei pesi massimi Andy Ruiz, ha dichiarato di aver fatto un sogno che ha visto il suo pugile vincere la corona dei pesi massimi con Anthony Joshua. Inoltre il trainer ammette che Ruiz, pur avendo problemi di soldi e problemi con il promoter Top Rank, si è quasi ritirato dalla boxe.

Nonostante ciò, sabato sera Ruiz ha ottenuto una delle vittorie più inaspettate nella storia del pugilato, mandando KO Joshua ben quattro volte stappandogli le cinture e l’imbattibilità davanti al pubblico incredulo del Madison Square Garden di New York City.

Robles ha dichiarato a ESPN Deportes: “Andy viveva in una situazione difficile, stava per ritirarsi, gli ho detto di non mollare la boxe, abbiamo parlato tutti i giorni, l’ho convinto a venire in palestra promettendogli che gli avrei cambiato la vita. Stava vivendo un momento difficile, ha avuto problemi sia a livello economico che nello sport, ha avuto diverse discussioni con il suo promotore. In questo periodo ha dovuto pensare alla sua famiglia e nonostante i problemi economici, voleva dargli un futuro migliore.”

Ma in questo periodo di difficoltà e delusione, Robles aveva un sogno che alimentava la speranza.

“Un giorno ho sognato di battere Joshua con un gancio destro, gli ho detto che, quello era un segnale che la vita sarebbe cambiata, gli ho detto: ‘Tra un anno combatterai per il campionato del mondo con Anthony Joshua’. Quest’anno le cose sono iniziate a cambiare, ha firmato con Al Haymon, promoter che gli ha permesso di combattere  con Alexander Dimitrenko ad Aprile, match che ha vinto e poi ha ottenuto la chance con Joshua.

Il match con Joshua non poteva avvenire in un momento migliore perché Andy aveva lavorato per 10 settimane per affrontare un avversario forte e alto come Dimitrenko e ora aveva cinque settimane di allenamento per affrontare un altro avversario alto come Joshua. L’unica cosa che mi ha sorpreso del combattimento è stato il modo in cui Andy si è alzato dal tappeto. Come Joshua lo ha fatto arrabbiare sono cambiate le cose, la sua velocità, il movimento del tronco, il suo atteggiamento calmo, la difesa, tutto è andato come avevamo lavorato.”

Infine, riguardo alla possibilità di una rivincita, Robles ha dichiarato: “Dovrà prepararsi meglio, senza troppa sicurezza, deve continuare ad imparare e lavorare, per migliorare il suo pugilato, valutare il primo incontro, studiare cosa abbiamo sbagliato, cosa abbiamo fatto bene e cosa abbiamo possiamo migliorare, niente di più, sarà una rivincita esplosiva”.

Condividi su:
  • 282
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X