fbpx

Dal ritorno di Gassiev e Inoue a Davis vs Santa Cruz: tutti i match del week end!

Il pugilato internazionale si appresta a regalarci un fine settimana davvero esplosivo in termini di grandi appuntamenti. Accanto all’attesissima sfida dei pesi massimi tra Oleksandr Usyk e Dereck Chisora che abbiamo già analizzato per voi ci saranno infatti sin da questa notte innumerevoli appuntamenti da non perdere tra sfide mondiali, campionati europei, eliminatorie da brividi e tanto altro. Andiamo dunque a dare uno sguardo ai match più significativi in programma!

Venerdì 30 ottobre

Jaime Munguia vs Tureano Johnson

La vera e propria sagra del pugilato che ci attende si aprirà con un’interessante riunione californiana in programma su DAZN a partire dall’una di stanotte. Tra i principali protagonisti ci sarà l’astro nascente messicano Munguia, intenzionato più che mai a farsi strada nella categoria dei pesi medi dopo essersi già laureato campione del mondo in quella dei superwelter. Ad attenderlo ci sarà l’aggressivo demolitore statunitense Johnson, il cui coraggio non è in discussione, ma il cui stile sembra fatto apposta per esaltare i pregi del giovane rivale.

Elwin Soto vs Carlos Buitrago

Chi è abituato a seguire esclusivamente le categorie pesanti forse non avrà mai sentito parlare dello spettacolare minimosca messicano Elwin Soto che si batterà nella stessa riunione del connazionale Munguia. Il nostro consiglio è di recuperare il match che nel giugno del 2019 gli permise di strappare la cintura mondiale WBO al favorito Acosta con un drammatico e contestato KO tecnico nell’ultimo round mentre era sotto ai punti. Questa notte Soto se la vedrà con l’esperto nicaraguense Carlos Buitrago, già quattro volte sfidante mondiale senza fortuna.

Rashidi Ellis vs Alexis Rocha

Altra perla della riunione statunitense sarà la sfida tra imbattuti che vedrà di fronte due pesi welter americani in ascesa. Da una parte ci sarà il rapidissimo 27enne Ellis, non a caso soprannominato “Speedy”, dall’altra il mancino 23enne Garcia, noto per la potenza brutale dei suoi colpi e per l’indole battagliera. Entrambi gli atleti hanno evidenziato qualche carenza in termini di continuità di rendimento alternando performance superlative ad altre meno convincenti. Questa volta però dovranno dare il 100% per mantenere intatto lo zero nella casella delle sconfitte.

Sabato 31 ottobre

Murat Gassiev vs Nuri Seferi

Il match non sarà di gran livello, ma è opportuno parlarne perché dopo ben due anni di stop Gassiev tornerà finalmente sul ring. Diversi sono stati gli imprevisti che hanno messo a repentaglio ancora una volta il suo rientro: prima i problemi di visto che hanno tagliato fuori l’avversario originario Kevin Johnson, poi il covid che ha sbarrato la strada al primo sostituto Sefer Seferi. Ora non dovrebbero esserci altri intoppi e per quanto il 43enne Nuri Seferi, fratello di Sefer, non rappresenti una minaccia, sarà comunque interessante rivedere finalmente Murat all’opera.

Lee Selby vs George Kambosos Jnr

All’orizzonte c’è una potenziale sfida con il nuovo imperatore dei pesi leggeri Teofimo Lopez: una chance che i due protagonisti dell’eliminatoria IBF di categoria, prevista a Wembley nel sottoclou del big match tra Usyk e Chisora, non vogliono lasciarsi sfuggire. Il padrone di casa Selby, già campione nei superpiuma e abituato agli scontri di vertice, ospiterà l’australiano dal pugno pesante Kambosos, forte del suo record immacolato. L’atleta oceanico avrà indubbiamente un vantaggio in termini di consistenza dei colpi, ma occhio al fattore campo…

Tommy McCarthy vs Bilal Laggoune

Gli appassionati italiani lo hanno conosciuto loro malgrado: dopo aver battuto il nostro Fabio Turchi ai punti poco più di un anno fa, McCarthy avrà l’opportunità di far suo il titolo europeo dei pesi cruiser tra le mura amiche della Wembley Arena. Per riuscirci dovrà domare il co-sfidante belga Laggoune che ha ricevuto la chiamata dall’EBU pur essendo addirittura 14esimo in classifica grazie a defezioni, ineleggibilità ed eventi concomitanti che hanno tagliato fuori quanti lo precedono. Se il favorito dovesse spuntarla, chissà che non conceda una rivincita al nostro Fabio…

Naoya Inoue vs Jason Moloney

Dopo la spettacolare battaglia contro Nonito Donaire vinta ai punti lo scorso novembre e dopo quasi un anno di stop, necessario per recuperare dalla relativa frattura orbitale, il “Mostro” Inoue si appresta a tornare sul ring. Lo farà nella “Bubble” dell’MGM Grand di Las Vegas e se la vedrà con l’australiano Moloney, pugile dotato di ottimi fondamentali e già testato ai massimi livelli. Il fatto che Moloney abbia perso di un’incollatura contro Emmanuel Rodriguez, poi disintegrato in due riprese da Inoue, rende comunque il giapponese nettamente favorito.

Ewa Brodnicka vs Mikaela Mayer

Nel sottoclou del mondiale dei pesi gallo appena citato ci sarà anche questo intrigante match tinto di rosa, il più interessante delle quattro sfide iridate femminili in programma nel fine settimana. Entrambe le atlete sono infatti ancora imbattute e se da un lato la polacca Brodnicka può vantare una maggiore esperienza a livello mondiale essendo entrata in possesso del titolo WBO dei superpiuma due anni e mezzo fa, dall’altro l’americana Mayer sembra godere della preferenza degli esperti, tanto da risultare favorita secondo gli allibratori.

Gervonta Davis vs Leo Santa Cruz

Uno dei match più attesi della settimana è senza dubbio questo doppio mondiale che vedrà in palio (salvo sorprese sulla bilancia) le cinture WBA dei superpiuma e dei leggeri. La grande professionalità e il talento incontestabile di Santa Cruz dovranno competere con lo strapotere fisico e la potenza fulminante di Davis. Se il messicano, che ha iniziato la carriera pro a soli 52 chili, dovesse riuscire a imporsi realizzerebbe un’impresa storica. Sarà interessante vedere se dopo le tante critiche ricevute di recente Davis si presenterà in buone condizioni di forma.

Mario Barrios vs Ryan Karl

Come ormai gli appassionati di pugilato sanno fin troppo bene la WBA fabbrica mondiali a perdita d’occhio. Proprio come quella dei pesi leggeri in possesso del già citato Gervonta Davis, anche quella dei superleggeri di Mario Barrios è una cintura “di serie B” essendoci di mezzo un “super campione”, nella circostanza lo scozzese Josh Taylor. Nondimeno il pugile texano offre sempre spettacolo e potrebbe dar vita anche questa volta a una battaglia senza quartiere benché il suo sfidante, il coraggioso Ryan Karl, non abbia verosimilmente i mezzi per contrastarne l’incedere.

Menzioni d’onore per: Regis Prograis vs Juan Heraldez, Michel Rivera vs Ladarius Miller, Diego Magdaleno vs Isaac Cruz Gonzalez, David Allen vs Christopher Lovejoy, Savannah Marshall vs Hannah Rankin, Mariana Juarez vs Yulihan Alejandra Luna Avila, Yesenia Gomez vs Mirna Sanchez.

Match of the week: Oleksandr Usyk vs Derek Chisora

Condividi su:
  • 160
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X