fbpx

Risultati del weekend: si riconfermano Berchelt e Navarrete, Hurd fuori a sorpresa.

Un weekend pugilistico intenso con ben 3 incontri titolati che hanno saputo regalare molte emozioni e anche sorprese. Alla EagleBank Arena di Fairfax la difesa del titolo WBA dei superwelter finisce male per il campione (ormai ex) Jarrett Hurd, sconfitto ai punti dallo sfidante Julian Williams, mentre al Convention Center di Tucson le due rivincite quella tra Miguel Berchelt e Francisco Vargas e quella tra Emanuel Navarrete e Isaac Dogboe, finiscono con delle ottime riconferme da parte dei campioni che si tengono strette le cinture dei superpiuma e supergallo. Ma entriamo nel dettaglio.

Hurd vs Williams

Sconvolgente risultato ieri sera, il numero 1 della classifica IBF, Julian ‘J-Rock’ Williams (27-1-1, 16 KO) è riuscito a battere il campione IBF e WBA dei pesi superwelter Jarrett Hurd (23-1, 16 KO), vincendo per decisione unanime al termine della dodicesima ripresa. I punteggi dei giudici sono stati i seguenti: 116-111, 115-112 e 115-112.

È stato un ottimo incontro, con Williams che ha dato l’impressione di essere troppo forte per Hurd, forse provato dai sacrifici fatti per rientrare nei limiti di peso. Williams lo ha colpito duramente per l’intera durata del combattimento, con il campione che è ha dovuto fare i conti con una brutta ferita ed è anche andato al tappeto nel secondo round. 

Con questa vittoria J-Rock Williams potrà ambire alla riunificazione con il vincitore della sfida del 23 giugno tra il campione dei pesi superwelter WBC Tony Harrison e Jermell Charlo. Un match tra Williams e il vincitore di Harrison-Charlo avrebbe tre dei quattro titoli mondiali delle sigle più prestigiose sul ring. L’unico titolo che mancherebbe sarebbe la cintura WBO che appartiene a Jaime Munguia, il quale però molto probabilmente non rimarrà tra le 154 libbre molto a lungo.

Dogboe vs Navarrete

A circa 5 mesi di distanza dal primo incontro, ieri sera Isaac Dogboe ha cercato di riscattare la prima sconfitta in carriera, senza risultato. Infatti un’altra straordinaria prestazione di Emanuel Navarrete (27-1, 22KO), ha spento gli istinti di vendetta del suo sfidante. Il campione WBO ha sfruttato la sua altezza usando colpi potenti caricati dalla lunga distanza. Dogboe, nonostante provasse ad anticipare il suo avversario, è stato incapace di arginare la mole di lavoro del campione. Il ghanese è finito due volte al tappeto, compreso l’atterramento che ha chiuso il match a 2:02 del dodicesimo e ultimo round. Il pugile messicano rimane così campione WBO dei supergallo dopo la prima difesa e si candida così ai vertici di categoria.

Berchelt vs Vargas

Miguel Berchelt ha battuto Francisco Vargas costringendolo al ritiro in appena sei riprese. Il campione WBC ha boxato in maniera feroce, procurando una ferita vistosa al viso di Vargas, che ha perso visibilità a ogni round, spingendo il suo angolo a preservarlo bloccando l’incontro dopo la sesta ripresa.

Il loro primo combattimento nel gennaio 2017 si concluse all’undicesima ripresa in favore di Berchelt. Anche questo incontro, come il precedente, si è acceso già alla prima ripresa come ogni guerra tra picchiatori messicani. Una guerra colpo su colpo a causa della quale la faccia di Vargas ha mostrato poco a poco il danno inflitto, insanguinata sin dall’avvio, con gli occhi che cominciavano a chiudersi secondo dopo secondo. Il suo angolo ha riconosciuto che se anche avesse continuato, non avrebbe potuto sovvertire il match, quindi vista la differenza nei cartellini e la vistosa ferita ha deciso di interrompere l’incontro.

Berchelt al termine del match ha dichiarato:“Voglio ringraziare Francisco Vargas, è un vero guerriero. Mi ha dato una chance per vincere il mio titolo, volevo dargli la possibilità di riconquistarlo. Il suo angolo ha fatto la cosa giusta fermando il combattimento. Voglio dimostrare di essere il migliore. Tra due settimane, Jamel Herring affronterà Masayuki Ito. Voglio il vincitore.”

Condividi su:
  • 43
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X