fbpx
Featured Video Play Icon

Per Rigondreaux la possibilità di un nuovo sogno mondiale: il 23 Giugno contro Ceja per un posto da sfidante al titolo

Tornerà al peso a lui più congeniale e con esso ad accarezzare nuovamente la possibilità di un sogno mondiale. Dopo tanta attesa il 38enne cubano Guillermo “El Chacal” Rigondreaux (18-1-0, 12 KO) avrà l’occasione di poter risorgere: il 23 Giugno affronterà al Mandalay Bay di Las Vegas il messicano Julio Ceja (32-3-0, 28 KO) in un match che decreterà il prossimo sfidante al titolo WBC dei supergallo detenuto dall’imbattuto Rey Vargas.

Dopo una carriera dominante nei dilettanti, categoria 122 libbre, ottenne la sua più importante vittoria in un evento nel 2013 contro Nonito Donaire. Da quel momento in poi la Top Rank lo ha abbandonato, e il cubano ha dovuto combattere in giro per il mondo: Galles, Macao, Giappone, senza però riuscire più ad imporsi a livello internazionale. Nel dicembre 2017 poi tenta il doppio salto di categoria, sfidando Vasyl Lomachenko a New York, venendo però sconfitto in appena sei round.

Da quel momento in poi ha dovuto aspettare più di due anni per calcare nuovamente un quadrato. Dopo aver firmato con la PBC lo scorso autunno ha dovuto attendere fino a gennaio 2019 per tornare a combattere: pratica liquidata in fretta con Giovanni Delgado spedito al tappeto al primo round.

Adesso una nuova sfida che potrebbe fargli risalire la china e tornare al mondiale: il vincitore infatti tra lui e Ceja, sulla carta si aggiudicherà di diritto la sfida contro Vargas. Ceja non combatte dal maggio 2018, quando Franklin Manzanilla gli ruppe il naso, costringendo l’arbitro all’interruzione del match.

Rigondreaux-Ceja farà parte dell’undercard dell’evento, il cui main event sarà la tanto attesa rivincita tra Tony Harrison (28-2, 21 KO) e Jermell Charlo (31-1, 15 KO). Il loro primo scontro risale al 22 Dicembre, quando a Brooklyn Harrison riuscì a vincere la cintura WBC e interrompendo i sogni di riunificazione di Charlo, il quale avrebbe voluto unificare i titoli contro il campione IBF e WBA Jarrett Hurd.

Per entrambi sarà una sfida chiave: Harrison dovrà riconquistare quella considerazione da top rank dopo la brutta sconfitta patita proprio contro Hurd nel febbraio del 2017; d’altra parte Charlo non ha mai nascosto il desiderio di riconquistare la cintura e unificare i titoli contro l’imbattuto Hurd (23-0, 16 KO), con quest’ultimo che l’11 Maggio difenderà le sue cinture alla EagleBank Arena di Fairfax contro Julian Williams.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X