fbpx

Rigondeaux: “Non ho ancora finito. Sarò di nuovo il miglior pound-for-pound”

Prima che la pandemia da coronavirus bloccasse il mondo e congelasse tutti i piani del 2020, l’anno corrente per Guillermo Rigondeaux era iniziato nel migliore dei modi ed è così che “Lo Sciacallo” vorrebbe che il suo futuro procedesse.

Il talentuoso 39enne cubano difatti, dopo la sua sconfitta tra i superpiuma, con un salto in avanti di ben due categorie contro Vasiliy Lomachenko nel 2017, e un intero anno (il 2018) passato forzatamente lontano dal ring per cause di natura promozionale, ha trascorso il suo 2019 a ricostruire la sua carriera, fino a guadagnarsi una nuova chance mondiale lo scorso febbraio e a mostrarsi ancora credibile e pericoloso tra le sedici corde.

Sul ring del PPL Center di Allentown quella notte Rigondeaux ha conteso il titolo WBA “regular” dei pesi gallo, sino ad allora vacante, con il venezuelano Liborio Solis su cui, alla fine delle dodici riprese, ha avuto la meglio portando così a casa la vittoria e la cintura.

Adesso l’obiettivo per Guillermo è quello di diventare un campione pound-for-pound in questa divisione, lo è stato già in quella dei supergallo e il suo intento ora è quello di ripetersi anche nella categoria dei pesi gallo: “Ero il campione pound-for-pound a 122 libbre, sarò il migliore pound-for-pound nella divisione delle 118 libbre e poi salirò di nuovo a 122″, ha dichiarato durante una recente intervista con George Ebro. “Quindi per la cronaca: non ho ancora finito. È ora che comincio.

Non abbiamo ancora chiuso, stiamo riniziando ora, lo sciacallo non è finito. Sono ancora un campione, questa volta delle 118 libbre. Sono qui. Continuo a fare la storia. Sono un tre volte campione del mondo: due nelle 122 e una nelle 118 libbre”.

Durante questo periodo di lockdown Rigondeaux, come un po’ tutti i pugili in carriera, ha proseguito con i suoi allenamenti anche da casa per continuare a mantenersi in forma e ora è in attesa del via libera per poter tornare in palestra e prepararsi per il suo prossimo appuntamento che spera arrivi in estate.

Rigondeaux vuole Inoue: “Andiamo a caccia del ‘mostro’. Sono pronto”

 

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X