fbpx

Reynoso su Garcia: “Per diventare un grande campione, abbiamo ancora molta strada da fare”

In queste ultime settimane, Ryan Garcia (20-0, 17KO) ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo il suo futuro e, in particolare, ai suoi prossimi combattimenti, stilando una lista dei nomi dei suoi possibili avversari e chiamando in causa tutti i campioni più formidabili della divisione leggera. Garcia, il cui ultimo incontro è datato al 14 febbraio scorso, si è detto ormai pronto ai grandi eventi.

A frenare gli entusiasmi del 21enne californiano, però, ci ha pensato il suo trainer, Eddy Reynoso, che da quattro incontri lo assiste all’angolo. Secondo Reynoso, infatti, Garcia ha ancora bisogno di qualche match interlocutorio prima di affrontare grandi sfide.

Vorrei un paio di combattimenti in più, alla luce del fatto che negli ultimi quattro disputati abbiamo combattuto solamente quattro round, quindi, ha bisogno di saperne di più – ha dichiarato Reynoso ad ESPN Deportesci mancano ancora due o tre incontri, non perché lui non sia ancora in grado di battere nomi importanti, sul ring può battere chiunque, anche grandi campioni, ma per avere più possibilità, maggiori conoscenze in termini di apprendimento e formazione, gli manca un po’ più di esperienza. Vedremo se quest’anno si potrà fare”.

Inoltre, Reynoso ha tenuto a specificare che i nomi affrontati fin qui dal giovane pupillo della Golden Boy Promotions di Oscar De La Hoya, non sono di grande lignaggio, compreso l’ultimo avversario, Francisco Fonseca, sconfitto per ko al primo round.

Per quanto mi riguarda, come allenatore, non abbiamo ancora battuto nessuno. Non abbiamo sconfitto nessun campione del mondo né uno in lizza per quell’obiettivo. Ma penso che per diventare un grande campione, abbiamo ancora molta strada da fare”.

Se si analizzano i dati, le parole di Reynoso non sembrano campate per aria: fino ad ora, infatti, il giovane Garcia non ha affrontato avversari di grande livello, quindi, un altro paio di match potrebbero piano piano prepararlo a un test più difficile. Reynoso ha rilasciato della dichiarazioni da “vecchia scuola”, quando un pugile veniva preparato a match importanti solo dopo innumerevoli incontri interlocutori man mano sempre più difficili.

Condividi su:
  • 93
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X