fbpx

Reynoso: “Canelo-Makabu? Molti potrebbero pensare che è una follia!”

Dopo la notizia sconvolgente di ieri su un nuovo e sbalorditivo doppio salto di categoria del campione messicano Saul “Canelo” Alvarez, come era prevedeibile, le reazioni dei fan e i loro pareri si sono divisi: da un lato c’è chi ha apprezzato il suo coraggio di affrontare una sfida in una divisione così “grande” per quella che è la propria fisicità, dall’altra ci sono stati i soliti detrattori del numero uno Pound-for-Pound per i quali l’avversario scelto dal rosso di Guadalajara e dal suo team altri non è che una scelta di comodo per by-passare incontri, a loro dire, più pericolosi.

Tuttavia una decisione così azzardata, e totalmente inaspettata, non può che, senza se e senza ma, far onore al messicano che con un’ulteriore vittoria continuerebbe a infrangere record e a solidificare la sua legacy. Battere il selvaggio picchiatore congolese, Ilunga Junior Makabu, impresa non così facile come qualcuno poco esperto può pensare, significherebbe per Canelo allacciare alla sua vita anche la cintura WBC delle 200 libbre e collezionare così un titolo nella quinta categoria di peso. Naturalmente entusiasta della sua decisione e fiducioso nella riuscita di questa ennesima sfida probante per il suo pugile è Eddie Reynoso.

“So cosa [Canelo] ha fatto ai pesi massimi con cui ha fatto sparring, ed è per questo che abbiamo chiesto l’incontro”, ha dichiarato l’allenatore e manager del messicano. “Sappiamo che Makabu è forte, ma Canelo può batterlo. Molti potrebbero pensare che è una follia, ma lo hanno detto anche quando Canelo era un campione dei pesi superwelter e voleva affrontare dei pesi medi, poi i supermedi e i mediomassimi. Ho molta fiducia in Canelo. È molto forte e ha molte qualità, e so che  riuscirà a vincere la sua sfida [contro Makabu]”.

Ancora non ci sono dettagli definiti per questo incontro, ma certo è che sia i due pugili che la WBC sono tutti concordi sulla sua realizzazione e che probabilmente lo vedremo a maggio durante il consueto fine settimana che precede o segue la festa del Cinco de Mayo, appuntamento tanto caro ai messicani. Il presidente Mauricio Sulaiman dopo le poche righe di ieri utilizzate per comunicare l’approvazione di questa sfida da parte della federazione, ha poi speso qualche parola in più nelle interviste successive non nascondendo tanto la sua contentezza quanto la sua sopresa nel ricevere la richiesta.

“È molto rischioso. È un passo complicato, ma è già stato accettato. Vorrei parlare con Canelo, con Eddy. Sì, è un rischio molto importante che romperebbe molti schemi. É sempre in cerca di sfide, ma questa non me l’aspettavo”, sono state le sue parole. “Immaginarsi una sfida simile è impensabile e gli farebbe fare un grande salto di qualità. Tanto per cominciare la boxe messicana di natura è composta da pesi più piccoli. Pensare a un messicano campione del mondo dei pesi cruiser è qualcosa che scardina assolutamente ogni certezza!

Il voto [della WBC] è che Canelo sarà uno sfidante diretto al titolo dei cruiser. Makabu ha una difesa obbligatoria concordata con Mchunu. Hanno fissato una data di gennaio per l’incontro, ma il suo promoter ha detto che [Thabiso] non sarà pronto per l’8 gennaio. Affronterò immediatamente questa questione. Essere un Franchise [champion] ha una serie di vantaggi; siamo pienamente a favore di questa richiesta e sono sicuro che [la sfida con Canelo] accadrà. Makabu è un combattente molto pericoloso e nei pesi cruiser è qualcosa di tremendo”.

Canelo tenta l’impresa leggendaria: sfiderà Makabu per il titolo WBC dei cruiser!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X