fbpx

Reynoso: “Canelo non ha lasciato il WBA dei supermedi! Anzi il prossimo match potrebbe essere a 168 lb”

Eddy Reynoso ha rivelato la lista dei quattro possibili avversari di Saul Canelo Alvarez per il suo prossimo combattimento di maggio 2020. L’allenatore capo del rosso di Guadalajara ha rivelato che la superstar messicana scenderà per certo a 160 o 168 libbre e che l’annuncio ufficiale della sua prossima sfida avverrà il 15 gennaio.

Difatti nonostante le recenti notizie affermino che Canelo abbia lasciato vacante il titolo WBA “regular” dei supermedi, Reynoso ha smentito ogni cosa al riguardo e ha anzi appunto dichiarato che il prossimo incontro potrebbe accadere proprio a questo peso.

“Non siamo mai stati contattati dalla WBA. E ci consideriamo ancora campioni a 160, 168 e 175 libbre. Non abbiamo mai rinunciato o lasciato il titolo”, ha detto Reynoso. “I nostri piani futuri sono di combattere a 160 e 168 libbre. Ci sono molti match e nomi a nostra disposizione. La trilogia con Golovkin, Callum Smith, John Ryder, Billy Joe Saunders. Canelo ha parecchio tempo per poter tornare tranquillamente al peso inferiore. Non è un problema per noi. In questo momento, vogliamo attendere di capire cosa ci dice DAZN. Abbiamo in programma di fare comunque un annuncio per la sfida di maggio il 15 gennaio”.

Interessante che tra i papabili nomi ci sia anche Golovkin visto che  Canelo aveva dichiarato che non avrebbe mai più combattuto con il kazako. Quest’ultimo dovrà difendere intanto il suo titolo IBF a febbraio contro lo sfidante obbligatorio Kamil Szeremeta.

Spunta a sorpresa il nome di Ryder che ha appena perso contro il “super” campione WBA dei supermedi Callum Smith, un match dall’esito controverso e molto contestato.

Non compare affatto nella lista e tra i piani una rivincita con Sergey Kovalev che ha di recente lamentato il fatto di non aver avuto il tempo necessario per riprendersi al 100 % dopo la sua sfida contro Anthony Yarde di agosto. Il russo ha dichiarato di aver avuto solo tre settimane di riposo prima di iniziare il traning camp per la supersfida con Canelo, tempo a sua avviso non sufficiente. E questo lo ha fatto arrivare debole e con difficoltà al peso, e l’esito così falsato. Perciò ha lanciato un nuovo guanto di sfida al messicano.

“Lui ha parlato solo di se stesso. Noi ci siamo assicurati di prepararci per il nostro combattimento. Anche noi abbiamo combattuto due volte quest’anno. Kovalev e il suo team non hanno fatto il loro lavoro come so deve per arrivare preparti alla sfida, e questo è il loro vero problema”, ha concluso Reynoso.

Condividi su:
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X