fbpx

Ramirez aggiunge la cintura WBO alla WBC: finisce al 6° round la battaglia con Hooker

Nell’entusiasmante sfida di riunificazione dei pesi superleggeri tra Jose Ramirez, campione WBCMaurice Hooker, (ex) campione WBO, al College Park Center di Arlington in Texas, la spunta il campione WBC con una prestazione strabiliante. Ramirez (25-0, 17 KO) ha fermato Maurice Hooker al sesto round, dopo un atterramento alla prima ripresa.

Il match inizia subito a ritmi altissimi con Ramirez che attacca il suo avversario inseguendolo per tutto il ring. A metà del primo round un diretto sinistro fa crollare a terra Hooker inerme, anche se il campione WBO protesta perché nell’avanzare gli viene pestato e bloccato il piede quando subisce il colpo del KD. Scorrettezza che non viene notata dall’arbitro Mark Nelson.

Hooker ha fatto bene nei momenti di apertura del seconda frazione spingendo Ramirez contro le corde, ma quest’ultimo è stato bravo a chiudere la distanza. Nella terza e nella quarta ripresa i due pugili si equivalgono con il campione WBC che prova ad attaccare al corpo del suo rivale, mentre Hooker concentra la sua azione offensiva su un ottimo e preciso gancio sinistro al volto.

A metà del sesto round, Ramirez scaglia un diretto sinistro devastante sulla punta del mento, il suo avversario barcolla ma resta in piedi, stordito. Così il campione WBC, fiutata la difficoltà lo insegue con una raffica di colpi dritti che induce l’arbitro ad intervinere e bloccare l’incontro.

Al momento della sospensione, Ramirez era in vantaggio su due cartellini su 3. Gli  scorecard dei giudici recitavano 49-45 e 48-46 per Ramirez e un terzo giudice aveva un pari 47-47.

Ramirez punta al vincitore della finale della World Boxing Super Series (WBSS), che si terrà alla fine di quest’anno. Match di riunificazione tra Regis Prograis, che possiede il titolo mondiale WBA, e Josh Taylor, che è il detentore del titolo IBF. Il pugile statunitense ha dichiarato: “Certo, vorrei che quello fosse il mio prossimo combattimento”

Hooker (26-1-3, 17 KO) è stato diplomatico nella sconfitta, infatti subito dopo il match ha dichiarato: “Ho perso la concentrazione per una frazione di secondo. Non puoi farlo contro un combattente di classe mondiale come Ramirez. Il futuro? Dovrò sedermi e discuterne con la mia squadra”

 

Condividi su:
  • 25
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X