fbpx

Povetkin si ritira: “Gli anni si fanno sentire. È giunto il momento di porre fine alla mia carriera”

Alexander Povetkin ha deciso di chiudere la sua carriera. Domenica il 41enne ex campione del mondo dei pesi massimi e vincitore della medaglia d’oro 2004 Olimpiadi ha annunciato il suo ritiro durante una conferenza stampa a San Pietroburgo.

Gli anni si fanno sentire,ha detto Povetkin. “Ho subito infortuni di tutti i tipi che hanno ancora bisogno di essere trattati. È giunto il momento per me di porre fine alla mia carriera”.

L’atleta russo da dilettante ha conquistato il mondiale a Bangkok nel 2003 e l’oro all’europeo del 2002 e 2004, che gli aprirono la strada alla conquista dell’oro alle olimpiadi di Atene nel 2004. Ai giochi vinse l’oro battendo l’ottimo egiziano Mohamed Aly in finale, prima sconfisse il nostro Roberto Cammarelle, che dovette accontentarsi del bronzo.

Dopo aver conquistato il trofeo dilettantistico più importante debuttò nel professionismo nel giugno del 2005 e nel 2011 conquistò il suo primo ed unico titolo mondiale nei pesi massimi contro Ruslan Chagaev. Povetkin difese poi il titolo per quattro volte contro Cedric Boswell, Marco Huck, Hasim Rahman e Andrzej Wawrzyk prima di arrendersi alla superiorità schiacciante di Wladimir Klitschko nel 2013, un match quello contro l’ucraino che finì ai punti ma che vide il russo andare al tappeto ben quattro volte.

Dopo quella sconfitta ci sono voluti cinque anni e otto vittorie consecutive prima di ottenere una nuova chance titolata, quella del 2018 contro Anthony Joshua. Una sfida che è finita prima del limite alla settima ripresa in favore del campione inglese, ma che ha evidenziato la difficoltà di quest’ultimo nel reggere i colpi del suo rivale; difatti il pugile russo con il suo gancio sinistro gli ha creato più che di qualche grattacapo. Nel mezzo della carriera di Povetkin un parentesi negativa legata al doping. Infatti nel 2016 per due volte è risultato positivo e così ha dovuto rinunciare alla sfida valevole per il titolo WBC contro Deontay Wilder e pagare una multa di 250 mila dollari.

Povetkin si ritira dopo il doppio confronto con Dillian Whyte che lo aveva visto vincitore nel primo incontro con uno straordinario KO alla quinta ripresa, e sconfitto nel secondo incontro per TKO alla quarta ripresa.

Manager di Povetkin: “Credo che il COVID abbia influenzato il match con Whyte”

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X