fbpx

Parrinello si gioca una chance a Malta

Condividi su:
  •  
  •  
  •  

Weekend pugilistico impegnativo per i pugili italiani. Questo sabato Vittorio Parrinello, volerà a Malta per affrontare Haithem Laamouz. In palio tra i due ci sarà il titolo WBC del mediterraneo dei superpiuma. Una categoria nuova per il pugile italiano, che si troverà ad affrontare il pubblico presente al Corradino Sports Pavilion di Paola, in un evento curato nell’organizzazione da Davide Giordano, GBC Promotion, che da anni lavora facendo da ponte tra l’Italia e il pugilato maltese. Una collaborazione che sta migliorando l’attività di molti pro siciliani a favore del territorio maltese, che grazie al lavoro di Giordano punta a divenire una realtà del panorama europeo.

La nostra redazione ha ascoltato Vittorio Parrinello, per raccogliere le sue impressioni pre-match.

Questo weekend affronterai Haithem Laamouz, hai avuto modo di studiarlo? Che match credi sarà?

Si, sono riuscito a studiarlo, come ben sai regalo qualcosina a livello di peso. Non è un mostro sacro, però c’è una differenza di peso, quindi tutto dipenderà dalle mie gambe. Saranno 10 round, dove dovrò usare molto la mia mobilità cercando di non farlo avvicinare.

Grazie a Davide Giordano torni sul ring a giocarti una chance importante, come è nata la cosa?

È capitato per caso, una di quelle occasioni da “carpe diem”.  Io e lui ci siamo trovati, ci siamo incontrati al momento giusto. Ora sta a noi. Una delle qualità di Davide che mi piace è la sua enorme positività e lo stimo anche perché un uomo di poche parole ma molto concreto. Su questo ci siamo trovati subito.

In caso di vittoria che progetti hai? Che sia il nuovo inizio della tua carriera da Pro, dopo le due sconfitte?

Lo deciderò poi in caso di vittoria. Soprattutto perché la mia categoria è quella dei piuma. Magari si apriranno nuove opportunità chissà. 

Parrinello dopo le due sconfitte pesanti prima con Rigoldi e poi con Gallo, aveva pensato di abbandonare il pugilato. Poi il rientro a novembre nel 2018 quando vinse ai punti contro Fabrizio Trotta. Adesso è chiamato ad una sfida importantissima e difficile, non per la caratura del suo avversario, ma per il fattore fuori casa che potrebbe pesare qualora si arrivasse ai cartellini.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X