fbpx

Pacquiao surclassa Broner e sfida Mayweather

Appena terminata la prima riunione in PPV andata in onda su USA Showtime, riunione che ha visto il debutto del leggendario Manny Pacquiao (61-7-2, 39 ko) nel circuito Premier Boxing Champions.

Dopo aver interrotto i rapporti contrattuali con la Top Rank, società con cui Manny ha lavorato per moltissimi anni, il senatore filippino ormai free agent di se stesso, ha pensato bene di stringere una collaborazione con Al Haymon, ideatore del circuito PBC che negli Stati Uniti rappresenta una fetta molto importante del pugilato mondiale.

Scelta assolutamente sensata dato che tutti i pesi welter di rilievo (a parte Terence Crawford) sono gestiti dal potentissimo manager in questione, Manny sta quindi dimostrando di essere ancora interessato al pugilato che conta, lui che non avrebbe più nulla da dimostrare a nessuno, a 40 anni suonati è ancora desideroso di misurarsi con i pugili più forti del panorama.

Il main event della riunione ha visto Pacquiao, campione WBA regolare dei pesi welter, affrontare Adrien Broner (33-4-1, 24 ko) ex campione mondiale dai superpiuma fino ai welter, pugile di indubbio talento ma rovinato dalle sue attitudini poco consone alla vita da sportivo professionista.

Andiamo a vedere di preciso cosa è successo in ciascuna singola ripresa.

ROUND 1

Pacman mostra una maggiore iniziativa fin da subito e Broner sembra non voler indietreggiare e tentare di colpirlo d’incontro con dei colpi isolati, gancio sinistro e diretto destro, prima ripresa chiaramente per Pacman.

ROUND 2

Broner continua a cercare il colpo singolo ma Pacquiao si dimostra un bersaglio difficile da inquadrare, la velocità di Pacquiao è quella di sempre ma il workrate è leggermente in calo.

Broner va a segno con un destro verso la fine del round, colpo che comunque non produce danni.

ROUND 3

Il ritmo si alza leggermente, Broner tocca le corde con la schiena ma riesce ad evitare le sfuriate del filippino, l’impressione è che Broner punti tutto sul colpo singolo da KO, nel frattempo Pacman si porta a casa anche la terza ripresa. Decisamente più attivo il campione in carica.

ROUND 4

Buon destro a segno a inizio round per Broner, colpi secchi ma non pesanti, il ritmo in questa ripresa si abbassa e Broner probabilmente si merita l’assegnazione del round.

ROUND 5

Altra ripresa dal ritmo basso, il che vede favorire Broner che ha la possibilità di pensare i colpi da mettere, Pacquiao sembra rallentare.
Anche la quinta ripresa pare essere favorevole al’americano Broner.

ROUND 6

Parte bene Pacquiao e va a segno con alcuni sinistri al corpo, Broner non riesce a combinare nulla per l’intera ripresa se non colpire Pacman con una veloce combinazione sul suono del gong. Round senza dubbio per Pacquiao

ROUND 7

Pacquiao si lancia all’attacco di Broner che fa di tutto per uscire dalle traiettorie dei suoi colpi, Broner mostra difficoltà a gestire la velocità del campione.
Ultimo minuto del round da cardiopalma, Pacquiao riesce a fermare Broner con la schiena alle corde e lo tempesta di colpi, andandone a segno con parecchi.

ROUND 8

Broner ha pienamente recuperato dalla precedente pesante ripresa, ma di fatto non riesce a combinare nulla di concreto, il workrate è decisamente troppo basso.
Pacquiao non insiste più di tanto ma la ripresa è da assegnare a lui.

ROUND 9

Pacquiao cerca il modo migliore per entrare nella guardia dell’avversario e in particolare il jab e il diretto sinistro al corpo sembra essere il colpo che il campione porta con maggiore frequenza, Broner continua a cercare i colpi di rimessa ma il filippino non è facile da sorprendere.
Broner accusa un diretto sinistro al volto e finisce un’altra volta alle corde, dove Pacman si scatena con le sue combinazioni.

ROUND 10

Il ritmo rallenta ma Pacman lavora comunque di più rispetto a Broner, che onestamente non sembra impegnarsi a trovare soluzioni per ostacolare l’avanzata del campione in carica.

ROUND 11

Broner pizzica Pacquiao con alcuni colpi d’incontro a inizio ripresa, Pacquiao non lavora molto e sembra anzi concedere a Broner la ripresa.
Il pubblico fischia negli ultimi 30 secondi.

ROUND 12

Broner colpisce basso e l’arbitro lo richiama, ripresa nel complesso un pò noiosa che affiderei a Pacquiao di poco.

Cartellini ufficiali: 117-111; 116-112; 116-112;

Il Verdetto

Manny Pacquao vince per decisione unanime e mantiene il titolo WBA regolare dei pesi welter, ora riuscirà ad avere il vincitore di Mikey Garcia vs Errol Spence? O l’agognata rivincita contro Floyd Mayweather che tanto si vocifera per settembre?

Subito dopo il match infatti la stella filippina ha dichiarato “Non credo davvero che la mia carriera sia finita. L’ho dimostrato nella mia ultima battaglia contro Matthysse e l’ho dimostrato di nuovo a 40 anni. Il viaggio di Manny Pacquiao continuerà.” e non ha mancato ancora una volta di aggiungere:“Sono disposto a combattere di nuovo Floyd Mayweather – se è pronto a tornare al pugilato!”

La sfida a Mayweather

Condividi su:
  • 438
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X