fbpx

Pacquiao: “Occhi su Spence, ma i negoziati con Mayweather sono in corso”

Condividi su:
  • 60
  •  
  •  
  •  

Manny Pacquiao (61-7-2) dopo l’ultima vittoriosa uscita in cui ha difeso il titolo regolare WBA dei pesi welter contro Adrien Broner, ha dichiarato che sarà in prima fila a vedere l’attesissimo match tra Errol Spence (24-0) e Mikey Garcia (39-0) che si terrà il 16 marzo all’AT&T stadium di Arlington, in Texas.

Occhi puntati soprattutto su The Truth considerato una valida alternativa all’agognata rivincita contro Mayweather: “Osserverò attentamente come combatterà”, ha detto Pacman a Rappler. Anche se continua a dirsi ancora fermamente convinto di riuscire a far tornare Mayweather sul ring tanto da affermare che: “I negoziati sono in corso e ci saranno aggiornamenti da una a due settimane”.

Il pluricampione mondiale nonostante i 40 anni di età non sembra affatto pensare al ritiro ed ha infatti da poco firmato un accordo con la Premier Boxing Champions di Al Haymon, a cui sono legati anche gli stessi Spence e Garcia e altri protagonisti indiscussi dei pesi welter come Keith Thurman, Danny Garcia e Shawn Porter.

Le possibilità di un match tra Pacquiao e il vincitore tra Spence e Garcia sono alte, dal momento che fanno parte della stessa scuderia e trovare un accordo sarebbe più semplice che far combattere il vincitore in una riunificazione con il tecnicissimo Terence Crawford, campione WBO dei pesi welter che tutti vorrebbero vedere contrapposto a Spence e che milita nella Top Rank di Bob Arum.

Pacquiao quindi tende le orecchie, e mentre intanto parla di una rivincita con Mayweather, si guarda ugualmente intorno alla ricerca dei migliori pugili della sua categoria.
Spence per Pacquiao potrebbe essere un incontro potenzialmente fatale, in cui tutti i fattori sarebbero contro il filippino che proviene da categorie di peso inferiori e ha avuto una carriera lunghissima e durissima, oltre che un’età a cui la maggior parte dei pugili nemmeno si avvicina a fine carriera.

Spence dal canto suo è un welter fisicamente straripante, dotato di esplosività, buon allungo e un lavoro al corpo capace di piegare la volontà di chiunque, che in questo momento si trova nel pieno dei suoi anni. Sarebbe quindi più plausibile se puntasse sul più simile Mikey Garcia, che come Pacquiao proviene da categorie di peso inferiori e ha delle misure più simili a quelle del Filippino, inoltre Mikey Garcia ha gia dichiarato la sua volontà di combattere contro Pacquiao dopo il match con Spence.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X