fbpx

Buona la prima per Valdez nei superpiuma: batte Lopez per KO, seppur rischiando!

Oscar Valdez, lasciato vacante il titolo WBO dei pesi piuma, approda nei superpiuma, categoria piena di talenti, dove spera di affermarsi tra i top fighter.

La scorsa notte è stato uno dei protagonisti al Cosmoplitan di Las Vegas, per l’appunto con il suo primo match al limite delle 130 lb. Davanti a sé, il 23enne californiano Adam Lopez, avversario però rimediato in extremis.

Difatti venerdì, durante la cerimonia del peso ufficiale, il pugile messicano è stato incredibilmente sorpreso dal suo avversario, che sarebbe dovuto essere Andrès Gutierrez, presentatosi sulla bilancia con ben 11 libbre sopra il limite concordato. Oscar Valdez era determinato a combattere ugualmente contro l’avversario designato, nonostante la sorpresa. Ma la WBC, che aveva sanzionato questa sfida come “eliminatoria” per il titolo dei superpiuma, ha escluso Jaguarcito dall’evento e lo ha sospeso. Così si è dovuti ricorrere ad un avversario sostitutivo. Adam Lopez si è fatto avanti e così anche l’evento ha potuto andar avanti.

Una sostituzione che poteva costare cara al fighter messicano, visto che nonostante la vittoria alla settima ripresa, Valdez ha rischiato moltissimo, specialmente nel secondo round, quando ha subito un atterramento lasciando sotto shock i molti fan accorsi a Las Vegas.

Un incontro decisamente interessante, concluso negli ultimi secondi del settimo round, quando a seguito di una combinazione, Adam Lopez è finito al tappeto. Superato il conteggio, il pugile statunitense è apparso leggermente disorientato, quindi l’arbitro Russell Mora ha deciso di interrompere il match durante l’offensiva seguente. Prestazione sicuramente incredibile per Lopez che ha accettato l’incontro con appena un giorno di preavviso.

Il pugile californiano doveva combattere venerdì contro Luis Coria sulle otto riprese ad un peso di sole 126 libbre, ma grazie ad un’ingente somma di denaro e alla garanzia di una clausola di reidratazione, ha abbandonato quell’evento per accettare il match con Valdez. Lopez e il suo allenatore James ‘Buddy’ McGirt hanno impostato una strategia basata sull’uso del Jab per cercare di arginare la mole offensiva del grande favorito.

La sfida si è infiammata subito: nel secondo round il messicano si è gettato all’attacco in maniera troppo irruenta ed è stato colpito da un poderoso gancio finendo al tappeto ma rialzandosi dopo pochissimi secondi. Nonostante l’atterramento, il due volte partecipante olimpico messicano ha ripreso il controllo nel terzo round, chiudendo il suo avversario all’angolo e scaricando su di lui alcune delle sue caratteristiche bordate.

Lopez si è rimesso in carreggiata nel quarto round, utilizzando le dritte di McGirt che gli suggeriva di toccare costantemente Valdez col sinistro, specialmente nei momenti in cui il suo avversario più esperto si fermava per attaccare. Questa particolare strategia ha funzionato, infatti Valdez appariva molto contratto e non riusciva ad esprimersi al meglio.

L’epilogo, come anticipato, è giunto nel corso del settimo round. Un superbo gancio sinistro ha dato il via alla sequenza finale, con un Lopez apparso spento, immobile e attonito, ma rimasto in piedi a prendersi anche il gancio destro successivo, passato sopra la mano sinistra di Lopez e giunto parzialmente a bersaglio. Il colpo lo ha fatto crollare contro le corde per il conteggio; Adam si è rialzato ma ha subito una durissima scarica di fendenti da parte di Valdez che ha imposto all’arbitro di decretare lo stop, assegnando la vittoria al pugile messicano.

Al termine del match, uno scontento Valdez ha dichiarato: “Ringraziamo Adam Lopez, è un guerriero proprio come suo padre, il compianto Hector Lopez. Questa è la boxe. Mi sono preparato per due, tre mesi per Gutierrez, ma non è una scusa. Questo ragazzo è un guerriero”.

Condividi su:
  • 41
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X