fbpx

Ortiz soffre ma manda KO Orozco.

L’imbattuto superleggero Virgil Ortiz Jr. (14-0, 14 KO) ha avuto qualche difficoltà in più del previsto nel suo incontro con Antonio Orozco (28-2, 17 KO). Match comunque concluso a favore di Ortiz durante il sesto round, con Orozco che ha subito ben tre atterramenti prima che l’arbitro fermasse l’incontro.

Un inizio del tutto invisibile da parte di Ortiz Jr. che ha lasciato la parte iniziale del match al suo avversario, per poi alzare il ritmo dopo dalla quarta ripresa. Fino alla sesta frazione quando con combinazioni devastanti ha atterrato il suo avversario. L’arbitro Mark Calo-oy ha fermato il combattimento dopo il terzo knockdown. Sebbene Orozco si stava rialzando come se potesse ancora combattere, il direttore di gara lo ha fermato visto che ormai non mostrava alcuna difesa da diversi secondi prima del terzo atterramento.

Dopo il combattimento, Ortiz Jr. ha ammesso: “A dire il vero non mi piace il modo in cui ho combattuto. Nei primi tre o quattro round, avrei potuto combattere meglio. Impareremo da questa esperienza e continueremo a migliorare dopo questa sfida. Imparerò da questo match. Non ho seguito il nostro piano strategico all’inizio, ma quando ho seguito il coach ho iniziato a dominare l’incontro, trovando la soluzione prima del limite”.

Nel primo round, Ortiz Jr. ha lanciato attacchi con molte combinazioni ma scoprendosi ai colpi precisi e potenti di Orozco. Quest’ultimo ha saputo aspettare che il giovane imbattuto sfogasse le sue energie per poi chiudere meglio il round con ottimi colpi.

Orozco ha gestito Ortiz in maniera eccellente nella parte iniziale del match boxando in maniera intelligente e oculata, senza esporsi. Tuttavia appena il talentuoso Ortiz Jr. ha trovato il giusto spiraglio utilizzando la sua famigerata potenza.

Ortiz, nonostante la deludente prestazione, si candida ad una chance titolata nel prossimo futuro. Il giovane 21enne statunitense si prospetta come prossimo sfidante al titolo WBA dei superleggeri, che in questo momento è in mano a Regis Prograis(24-0, 20KO).

Condividi su:
  • 50
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X