fbpx

Grande opportunità per Obbadi: affronterà Bornea per l’eliminatoria mondiale IBF!

L’International Boxing Federation (IBF) ha stabilito che per determinare il prossimo sfidante ufficiale al titolo mondiale dei pesi supermosca dovrà essere disputata un’eliminatoria tra il marocchino residente in Italia Mohammed Obbadi e l’imbattuto filippino Jade Bornea. La sfida si svolgerà il 14 gennaio a Monterrey, in Messico. Attualmente la cintura iridata è nelle mani di Jerwin Ancajas, che dovrà difenderla il prossimo 5 febbraio negli Stati Uniti dall’assalto dell’argentino Fernando Daniel Martinez.

A rivelare la notizia è stato il presidente della Commissione dell’IBF Carlos Ortiz che ha dichiarato:

“L’IBF ha ufficializzato l’approvazione formale dell’eliminatoria IBF dei supermosca tra  Mohammad Obbadi e Jade Bornea”.

Obbadi combatterà fuori dai confini europei per la prima volta da professionista essendosi spinto all’estero una sola volta in occasione di un recente match di rodaggio disputato a Barcellona. Il ventottenne, che vive e si allena in Toscana seguendo le direttive del grande Leonard Bundu, è attualmente terzo nella classifica IBF di categoria.

Il nostro portacolori di adozione ha ottenuto fino a oggi 22 vittorie, di cui 13 prima del limite, e una sola sconfitta, subita nell’ottobre del 2017 contro il coriaceo Cristofer Rosales che sarebbe diventato campione mondiale WBC sei mesi dopo. Poi per Obbadi 9 vittorie di fila, con il titolo dell’Unione Europea conquistato il 12 maggio del 2018 contro Aramis Torres.

Bornea è un pugile filippino di 26 anni che ha combattuto solo una volta fuori dal suo paese di origine. Al suo attivo ha 16 vittorie su 16 incontri di cui 10 prima del limite. Ha debuttato nel 2020 negli USA vincendo per Split Decision contro il texano Ernesto Delgadillo.

Ancajas doveva in precedenza affrontare il campione WBO Kazuto Ioka in un evento programmato per il giorno di Capodanno all’Ota-City Gymnasium di Tokyo. Tutto è saltato però a causa delle restrizioni imposte sui viaggi dal governo giapponese che ha chiuso i confini ai viaggiatori stranieri a partire dal 30 novembre per impedire la diffusione della variante Omicron del COVID-19. Lo staff del campione ha dovuto quindi aggirare l’ostacolo optando per una difesa volontaria contro Fernando Daniel Martinez prima di puntare a traguardi più prestigiosi.

Contattato da Boxe-Mania, Obbadi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sull’opportunità che gli si è presentata:

“Tutto è nato grazie all’ottima posizione nella classifica IBF che mi vede tra i primi 5 del ranking e grazie all’impegno della OPI Since 82 che ha lavorato su questo accordo. Il mio avversario? Non abbiamo problemi, il mio team è una squadra molto forte. Presto vedrete cosa siamo capaci di fare a livello internazionale”.

Intervista a Leonard Bundu, il “fiorentino d’Africa” dal cuore umile

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X