fbpx
Featured Video Play Icon

Munguia e Machado tornano su HBO

Tutto pronto per sabato 21 luglio all’Hard Rock Hotel and Casino di Las Vegas, Frank Warren, Dong King e Oscar de La Hoya presentano una riunione appoggiandosi alla rete televisiva USA HBO, dove nel main event farà il suo ritorno Jaime Munguia (29-0, 25 ko) giovane messicano campione mondiale WBO dei superwelter che difenderà il titolo contro Liam Smith (26-1-1, 14 ko) ex campione del mondo della stessa cintura.

Capiamo meglio chi è questo giovane ragazzo: nato a Tijuana il 6 ottobre 1996, è stato ingaggiato dal team di Gennady Golovkin per rimpiazzare Canelo Alvarez nel match che avrebbe dovuto svolgersi il 5 maggio, ma le federazioni hanno bocciato la sua candidatura, offrendogli però un’altra importante opportunità.

A causa di alcune problematiche di salute, Liam Smith (26-1-1, 14 ko) sfidante al titolo mondiale WBO detenuto da Sadam Ali (26-2, 14 ko), ha dovuto rinunciare all’incontro e Jaime Munguia venne chiamato per sostituire il pugile britannico.

L’incontro tra Munguia e Sadam Ali è stata una carneficina, quattro atterramenti nel giro di quattro riprese, troppo forte, potente e affamato il pugile di Tijuana per “The World Kid” che ha decisamente sbagliato a salire di categoria, essendo lui un peso welter naturale.

Cosa ben diversa sarà il match con Liam Smith, che è un superwelter naturale, sicuramente dotato dei mezzi fisici e caratteriali per fronteggiare l’impetuoso campione, ciò nonostante prevediamo che la cattiveria, la freschezza fisica e la potenza di Munguia avranno la meglio sul rivale.

La vittoria devastante su Sadam Ali ha segnato il prepotente ingresso di Munguia sulla scena statunitense, il quale non ha nascoso le sue ambizioni, dichiarando di essere interessato a match con Canelo Alvarez e Gennady Golovkin.

Il fatto che tutti questi pugili siano sotto contratto con HBO renderebbe abbastanza agevole un’eventuale negoziazione, ma occorre prima confermare le aspettative battendo Liam Smith, che sicuramente non salirà sul ring per fare da comparsa.

Nel sottoclou torna sul ring Alberto Machado (19-0, 16 ko) pugile portoricano di 27 anni campione WBA nei superpiuma, che difenderà il titolo per la prima volta contro l’imbattuto pugile ghanese Rafael Mensah (31-0, 23 ko).

Machado ha dimostrato di avere le mani piuttosto pesanti, e il suo record difatti parla chiaro, nulla sappiamo invece del suo sfidante, imbattuto in 31 incontri ma senza mai combattere al di fuori della sua nazione.

Sarà un match difficile e ostico o sarà una normale difesa di routine?

Condividi su:
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X