fbpx

Grande prestazione per Munguia che mette KO Allotey. Adesso si passa ai Medi!

Al Dignity Health Sports Park di Carson il campione WBO dei superwelter Jaime Munguia (34-0, 27 KO), ha messo a segno anche la quinta difesa del titolo e con essa l’ultimo match al limite delle 154 libbre. L’intenzione quella di salire infatti nei pesi medi.

Nel suo precedente incontro ad aprile, Munguia aveva vinto per MD contro un solido e, in maniera in aspettata, impegnativo Dennis Hogan. Il messicano ha poi ammesso che la prestazione deludente è stata figlia proprio della scarsa capacità di riuscire a restare entro i limiti di peso della categoria. Ed anche la bilancia per questo incontro con Allotey è stata molto sofferta, tanto da dover eseguire il peso completamente nudo.

Ma il messicano non poteva che chiudere in bellezza quest’ultimo match di categoria e in appena quattro round si è sbarazzato di Patrick Allotey (40-4, 30 KO).

Il ghanese era imbattuto dal 2016, quando perse per decisione unanime al termine del dodicesimo round contro Kanat Islam e prima di questo incontro ha vinto i suoi ultimi sei combattimenti, tutti disputati in Ghana.

Allotey dopo il primo gong sorprende, sfoggiando un’ottima mobilità che limita le manovre offensiva di Munguia che però parte con un piglio arrembante. Il messicano con il suo classico stile offensivo, portando moltissime combinazioni e tagliando bene il ring, bracca lo sfidante piazzando ottimi colpi e mettendo notevole pressione su di lui nel corso della seconda ripresa.

Allotey, dipinto come la vittima sacrificale sia dalla stampa statunitense e da molti appassionati, non riesce a trattenere la pressione del messicano che nel terzo round scaglia un sinistro al corpo che lo piega su se stesso il pugile del Ghana. Ma lo sfidante lo accusa di un colpo sotto la cintura, che non viene ravvisato dall’arbitro che esegue il conteggio. Ripresosi dal colpo, Allotey non ha avuto neanche il tempo di riprendersi che il campione messicano ha iniziato a mulinare colpi in maniera frenetica ed incessante, fino quando poco prima della campana non abbatte nuovamente il suo avversario.

Allotey si rialza, salvato dalla campanella. La quarta ripresa inizia in maniera terribile per il pugile del Ghana, che viene letteralmente subissato di colpi. Munguia inizia con combinazioni durissimi al corpo, che hanno destabilizzato il suo sfidante che uscito dall’angolo appoggia il ginocchio per terra. Cosi durante il conteggio, l’angolo del pugile ghanese ha deciso di sottrarre il loro pugile dalla contesa. In effetti lo sfidante ha veramente subito una punizione durissima in appena 4 riprese, è stato corretto decidere di non proseguire.

Terminato questo incontro, Munguia ha annunciato il suo prossimo approdo nei pesi medi, dove ovviamente punta ad una sfida con il campione della categoria, la superstar messicana Saul Canelo Alvarez. Tuttavia dovrà ancora attendere visto gli impegni del pupillo di Oscar De La Hoya, quindi potrebbe sfidare il campione WBO dei medi Demetrius Andrade, visto che essendo campione nella categoria precedente, per le regole della sigla, ha pieno diritto di ottenere una chance titolata.

Condividi su:
  • 34
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X