fbpx

Mayweather provoca i fan o fa sul serio? McGregor o Nurmagomedov?

La superstar della UFC, Conor McGregor è tornata nella gabbia in modo spettacolare. Lo scorso sabato sera alla T-Mobile Arena di Las Vega, il 31enne irlandese ha demolito il veterano Donald ‘Cowboy’ Cerrone in soli 40 secondi: un calcio devastante al volto dell’avversario ha aperto la strada, a cui McGregor ha fatto seguire una serie di colpi che hanno spinto l’arbitro a fermare l’incontro.

All’inizio di questa settimana, McGregor ha però dichiarato che vorrebbe tornare anche sul ring per aspirare sia ad un nuovo incontro con Mayweather, sia ad un titolo mondiale contro Manny Pacquaio. Nella prima sfida contro Floyd, nell’agosto 2017, il pugile statunitense ha mandato la stella delle MMA al tappeto dopo 10 round, ma il loro incontro andato in pay-per-view, ha generato oltre 4 milioni di vendite, rendendolo il secondo evento sportivo più venduto nella storia dello sport.

Al termine del match di sabato, dopo le dichiarazioni degli scorsi giorni da parte del fighter durante la conferenza stampa di UFC 246, non potevano non arrivare immediatamente i commenti e le provocazioni sui social dall’ex campione del mondo in cinque categorie di peso differenti, Floyd Mayweather. Difatti The Money ha subito pubblicato sui suoi canali una sorta di foto/locandina che ritrae lui con McGregor e che lascia intendere che ci sarà una rivincita nel 2020, sia un’altra che ritrae invece lui e Khabib Nurmagomedov sempre per una sfida tra loro in quest’anno.

Quanto sia vero o quanto no questo ce lo dirà solo il tempo. Tuttavia quel che è certo è che il presidente della UFC, Dana White ha dichairato a diversi giornalisti di aver scambiato numerosi messaggi con Mayweather, pur però non rivelando i dettagli sul loro contenuto.

Quel Floyd, è un uomo divertente. Vedremo cosa succede. Le discussioni sono sempre in corso. Non si fermano mai. Sai, Floyd sta spendendo i suoi soldi in fretta: è tutt’altro che in pensione e quella rivincita avverrà ad un certo punto!

Sicuramente, mi piacerebbe riaffrontarlo. Penso che dovremmo salire di nuovo sul ring! Continua a cavalcare l’idea di tornare sul ring e potrebbe scegliere chiunque per farlo, ma non sarà lo stesso.

Ho fatto cose fenomenali in quella sfida, ma l’unica ragione per cui ho perso era perché ho preparato un match per sfidare un pugile che aveva back-foot style. E fin quando lui ha boxato così stavo dominando. Poi quando ha iniziato ad avanzare e a mettere pressione sono entrato in difficoltà. Non affondavo i colpi come riesco a fare invece adesso grazie ad i miei allenatori. So che posso battere Floyd  in una rivincita.

Quando faremo un nuovo incontro non sarà un incontro di arti marziali miste come ha detto. Al suo posto sarei entrato nella gabbia, ma questo non succederà e neanche lo spingerà a farlo”, ha dichiarato McGregor.

Condividi su:
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X