fbpx

Marsili sconfigge Urquiaga e conquista l’unione europea

Era il 28 febbraio 2018 quando Emiliano Marsili alzava al cielo il suo ultimo titolo, allora il titolo intercontinentale WBA. Dopo un egemonia da campione europeo durata dal 2013 al 2015, quando conquisto il titolo WBC Silver dei pesi leggeri, Emiliano Marsili è stato messo ai margini della categoria.

Questa sera al Palasport di Santa Marinella Emiliano Marsili ha disputato il titolo dell’unione europea dei pesi leggeri. Sulla strada del pugile di Civitavecchia c’era il pugile spagnolo Urquiaga, che nonostante abbia combattuto colpo su colpo si è dovuto arrendere al verdetto dei giudici.

Infatti, i tre giudici assegnano il match ad Emiliano Marsili, che si aggiudica il titolo UE dei pesi leggeri per Split Decision (115-112 ; 115-113; 112-115)

Ottimo controllo di Emiliano Marsili durante la prima ripresa, dove il pugile italiano gestisce il ritmo dell’incontro sfoggiando la sua migliore mobilità e caricando con decisione i suoi colpi.Urquiaga prova ad accorciare la distanza durante il secondo round ma viene sempre raggiunto dai colpi diretti e precisi del suo avversario

La terza ripresa dopo l’eccellente gestione della frazione di Emiliano Marsili un gancio destro dello spagnolo ha fatto finire al tappeto il pugile italiano. Si rialza subito dopo aver toccato il tappeto, che è sopraggiunto subito dopo un movimento indietro del pugile di Civitavecchia che scivola oltre a subire il colpo. Lo spagnolo prende coraggio anche nella quarta frazione, mettendo pressione e riuscendo spesso ad accorciare la distanza pur subendo gli ottimi diretti del suo rivale.

Il quinto e il sesto round sono molto equilibrati i due pugili si affrontano a viso aperto, boxando con maggiore intensità e alla corta distanza, con Marsili che chiude con combinazioni più lunghe e più intense.

Alla settima ripresa strepitoso ritmo del pugile italiano che continua a colpire con intensità e precisione.  Urquiaga soffre il suo avversario anche all’ottava frazione quando il match si svolge alla corta distanza.

Dopo queste due ottime riprese di Marsili, lo spagnolo cede, risponde con colpi solati o combinazioni di pochi colpi, che il pugile italiano gestisce e risponde con colpi precisi dominando la nona e la decima frazione.

Urquiaga domina l’undicesima ripresa, lo spagnolo piazza colpi durissimi che fanno vacillare il suo avversario nella parte iniziale di questa frazione. Durante l’ultima ripresa una testata apre una ferita sulla nuca di Marsili ne condizione gli ultimi 60 secondi, chiudendo una frazione decisamente equilibrata.

Il match si chiude con un verdetto per Split Decision a favore di Marsili 115-113

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X