fbpx

Torna Maidana: un incontro d’addio per i fan argentini contro Cali

Marcos Maidana si prepara a tornare ad aprile per un incontro d’addio contro Cali.

L’ex campione del mondo argentino, è in pensione dal 2014, precisamente dal 13 settembre di cinque anni fa, quando sul ring dell’MGM Grand di Las Vegas perse per la seconda volta in un anno contro Floyd Mayweather.

In evidente sovrappeso e dopo così tanto tempo lontano dal ring e da una palestra di boxe, a febbraio 2019 “El Chino” aveva iniziato ad allenarsi nuovamente e con costanza per un suo ritorno, previsto tra giugno e settembre scorso, con tanto di accordo con Premier Boxing Champions. Ma dopo poco più di due mesi, quando la sua preparazione alla Mayweather Boxing Club insieme all’allenatore Alex Ariza sembrava cresciuta d’intensità, quando tutto sembrava procedere nel verso giusto, Maidana ha preso un aereo ed è tornato improvvisamente in Argentina, riconsiderarando così la sua decisione di tornare a combattere, che in seguito ha attribuito a “troppe cose che non andavano” con la promozione.

Acero Cali 🇦🇷 El Chino Maidana

Posted by Fightmag on Wednesday, 6 November 2019

Adesso spunta però questa nuova volontà: “Maidana torna al pugilato perché ha accettato la sfida di ‘Acero’ Cali. I due si scambiano messaggi e video da gennaio di quest’anno, da prima che Marcos partisse per gli Stati Uniti per prepararsi al ritorno che poi non è avvenuto. È una cosa seria”, ha dichiarato Ernesto Ricci, manager di Marcos.

Jorge “Acero” Cali, ora 47enne, è anch’egli argentino ed è un ex campione mondiale di kickboxing, vecchia conoscenza di Maidana. “Abbiamo parlato di fare qualcosa di simile a quello che Floyd Mayweather ha fatto con Conor McGregor. Dovrà essere di boxe, non mi smuoverò da lì”, le parole dell’ex pugile di Santa Fe.

Quindi quello in programma una sorta di “incontro speciale” con le regole del pugilato, una sfida da cinque round da tre minuti, ad un peso intermedio intorno al limite della categoria dei cruiser, che avrà luogo il 4 o l’11 aprile del 2020, in una sede ancora da definire. La firma del contratto di tale sfida avverrà questo venerdì al Faena Hotel di Puerto Madero.

“È un modo per dire addio ai fan dell’Argentina, qualcosa che non ha potuto fare prima. Con Marcos però, nulla è mai definitivo. Forse quando spolvererà i guantoni magari verrà morso dalla cimice e cercherà poi un avversario di livello mondiale. Le offerte non gli mancano. L’unica cosa che posso dirvi è che… non esistono i miracoli nel pugilato”, ha concluso il manager.

Condividi su:
  • 62
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X