fbpx

Manny Pacquiao si ritira: termina una carriera leggendaria!

Il fuoriclasse filippino Manny “Pac Man” Pacquiao ha annunciato pubblicamente l’intenzione di appendere i guantoni al chiodo attraverso un video intitolato “Good bye boxing” sulla sua pagina Facebook. La notizia era nell’aria già da alcune settimane in virtù della scelta di Pacquiao di candidarsi per la presidenza delle Filippine, impegno certamente incompatibile con l’attività di pugile professionista, ma ora è arrivata anche la conferma definitiva. Di seguito alcune delle parole rivolte da Manny ai suoi fan nel corso del video, all’interno del quale sono presenti anche gli highlights di alcune delle sfide più significative del formidabile atleta.

“La boxe è sempre stata la mia passione. Mi è stata data l’occasione di rappresentare le Filippine, portare gloria e onore al mio Paese ogni volta che sono salito sul ring. Sono grato per ogni obiettivo raggiunto e per l’opportunità di ispirare i miei fan.

È difficile per me accettare che il mio tempo, come pugile, sia finito. Oggi sto annunciando il mio ritiro. Non ho mai pensato al fatto che questo giorno sarebbe arrivato. Nell’appendere i guantoni al chiodo vorrei ringraziare il mondo intero, ma soprattutto i filippini, per aver supportato Manny Pacquiao.

Caro pugilato, arrivederci. Grazie per aver cambiato la mia vita quando la mia famiglia era disperata. Ci hai dato speranza, mi hai dato l’opportunità di venir fuori dalla povertà. Grazie a te sono stato capace di ispirare persone in tutto il mondo. Grazie a te mi è stato dato il coraggio per cambiare molte vite. Non dimenticherò mai quello che ho fatto e ottenuto nella mia vita, ma ora ho semplicemente sentito l’ultima campana”.

Il record definitivo di Manny Pacquiao nel pugilato professionistico dunque è di 62 vittorie, 8 sconfitte e 2 pareggi, numeri messi insieme nell’arco di ben 26 anni di carriera. Campione del mondo in sette categorie di peso, ha conquistato la prima cintura nel lontano 1998, quando strappò il titolo WBC dei pesi mosca al thailandese Chatchai Sasakul. Da allora, la sua strada verso la gloria è stata costellata di successi stratosferici e rivalità memorabili tra le quali vale la pena di menzionare quelle con i fighter messicani Erik Morales e soprattutto Juan Manuel Marquez.

Insieme a Floyd Mayweather Jr, Pacquiao può essere considerato la stella di prima grandezza degli ultimi decenni del pugilato moderno e indubbiamente verrà ricordato negli anni a venire come uno dei pugili più forti e vincenti che abbiano mai messo piede sul ring.

Fulmini e saette: i 10 pugili più veloci dell’era moderna

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X