fbpx

Anche Manny Pacquiao costretto alla quarantena!

Secondo numerose fonti il leggendario campione filippino Manny Pacquiao, attualmente detentore del titolo WBA (super) dei pesi welter, si trova in quarantena con la sua famiglia per essere venuto in contatto con un politico del suo Paese risultato poi positivo al coronavirus. Pacquiao, oltre ad essere un pugile di fama planetaria, è infatti anche un senatore nelle Filippine e stando a quanto afferma il network ABS-CBN, ad aver contratto la malattia sarebbe proprio il Presidente del senato Aquilino Pimental.

Pac-Man sta dunque seguendo le indicazioni della autorità sanitarie locali che gli hanno raccomandato di isolarsi al fine di non rischiare di contribuire alla diffusione del contagio qualora il virus fosse entrato nel suo organismo. L’atleta si è sottoposto a un primo test utilizzando un kit di rilevamento rapido proveniente dalla Corea del Sud ed è risultato negativo ma ha dichiarato che effettuerà esami più approfonditi e affidabili nel caso in cui lui o un membro della sua famiglia dovessero evidenziare dei sintomi. Queste le sue parole in proposito rilasciate ad ABS-CBN:

“Sarebbe completamente diverso se iniziassi ad avvertire qualcosa di strano nel mio corpo. In quel caso mi sottoporrei al tampone per la sicurezza della mia famiglia e del mio Paese, ma lo farei seguendo le procedure ufficiali. Credo ci siano molte persone sintomatiche alle quali bisognerebbe dare priorità nell’eseguire i test”.

Pacquiao, che oggi ha 41 anni, ha disputato il suo ultimo match ufficiale nel luglio del 2019, quando con una performance memorabile ha inflitto la prima sconfitta in carriera al quotato Keith Thurman superandolo ai punti dopo averlo atterrato nel primo round. Il filippino sarebbe dovuto tornare sul ring quest’estate, ma lo scenario in rapida evoluzione della pandemia ha sospeso qualsiasi progetto in virtù dell’incertezza su quanto accadrà nei prossimi mesi.

Manny sta facendo tutto ciò che è in suo potere per contrastare la diffusione del virus nelle Filippine avendo già donato migliaia di mascherine e kit di rilevamento.

Condividi su:
  • 450
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X