fbpx

Fernandez su Pacquiao: “É ancora nel suo cuore continuare a combattere, è sempre pronto!”

La stella filippina continua a mantenersi in forma in vista dei prossimi impegni.

Il “super” campione WBA dei pesi welter, Manny Pacquiao è lontano dal ring da quasi un anno, da quando alla MGM Grand di Las Vegas ha strappato soprendentemente via il titolo al suo rivale più giovane, Keith Thurman. La vittoria è arrivata alla fine delle dodici riprese per split decision, ma “Pac-man” ha inflitto a “One Time” una dura lezione atterrandolo nel primo round e segnandone poi visibilmente il suo volto nel corso della battaglia.

L’obiettivo per Manny sarebbe stato poi quello di tornare sul ring a metà 2020 dopo aver assolto i suoi doveri con il senato filippino che lo avrebbero impegnato fino ad aprile. Ma ovviamente, come per tutti i pugili, anche i suoi piani si sono dovuti ridimensionare a causa della pandemia da coronavirus, e quindi adesso la sua prossima sfida è tutta da costruire, anche se ciò vorrà dire salire sul ring con quasi un anno in più ossia vicino ai 42 anni. Tuttavia il suo capo-allenatore Buboy Fernandez dichiara che Pacquiao non si farà di certo trovare impreparato: “Non c’è problema perché il suo allenamento leggero è stato continuo e perché suda e fatica regolarmente, non è un problema per lui”, ha dichiarato al Manila Times.

“Non avremo difficoltà ad aumentare la sua resistenza una volta che ci sarà già un programma. Gli ho anche detto il giorno del suo compleanno che altri due incontri sarebbero bastati. Non c’è altro da dimostrare. Ma è difficile dire a un pugile-senatore di smettere di combattere. Quindi, aspettiamo che decida lui quando. Forse è la sua determinazione, ed è ancora nel suo cuore continuare a combattere. Siamo sorpresi del fatto che i suoi avversari vengano ancora messi al tappeto. Sta a noi decidere chi sarà il prossimo. Tutto dipende dalle discussioni tra il senatore e il promoter. Qualunque sarà la loro decisione, l’importante è che ci facciamo trovare sempre preparati”.

Per quanto concerne i nomi dei prossimi probabili avversari, non ci sono ancora certezze anche se l’obiettivo più entusiasmante potrebbe essere quello affrontare il campione WBO dei pesi welter, Terence Crawford, ma un evento del genere richiederebbe il pubblico e quindi per il momento un’organizzazione del genere potrebbe essere condizionata dalle restrizioni del COVID-19. “Non c’è stata alcuna conferma. Non voglio dare nulla per certo. Aspettiamo che tutte le parti interessate raggiungano un accordo. Il senatore combattente è sempre pronto! Non si lascia mai andare e che abbia un allenatore o no accanto, lavora sempre”, ha concluso Fernandez.

Arum: “Pacquiao e Crawford vogliono il loro match: cercherò di averlo per l’autunno!”

Condividi su:
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X