fbpx

Maidana vuole la boxe a giugno in Argentina

L’ex campione del mondo dei superleggeri e dei pesi welter, Marcos Maidana mira ad organizzare con la sua Promotion un evento professionistico entro la seconda metà di giugno in Argentina, ovviamente a patto che le autorità governative lo consentano.

In Argentina, come praticamente in tutta l’America Latina, il coronavirus ha avuto un impatto notevole, anche se tuttavia non è stato così grave come lo è stato in altri Paesi. L’intento dell’ex pugile di Margarita e quello dei suoi soci quello di far ripartire piano piano la boxe con le dovute precauzioni.

La card da loro prevista difatti, dovrebbe seguire le rigorose regole per la salvaguardia della salute e della sicurezza dei pugili e di tutto l’entourage ed andare in scena a porte chiuse. L’evento vedrebbe come protagonista il prospect dei superleggeri e nipote del “Chino”, Fabián ‘TNT’ Maidana, ed oltre al talentuoso giovane Maidana, che ha sconfitto al primo round il messicano Ramsés Agatón nel suo ultimo incontro dello scorso settembre, tra i protagonisti ci sarebbe anche un altro interessante prospect argentino, Fernando ‘Puma’ Martínez che tornerebbe dopo aver vinto il titolo WBC Silver dei supermosca.

Sarebbe in un luogo chiuso, con le condizioni autorizzate dallo stato a Buenos Aires. Tutto sarebbe gestito per rispettare le normative vigenti. Vediamo se sarà possibile. Il calcio di ritorno è stato dato dal Nicaragua. E mentre noi pensavamo alla possibilità di questo evento senza pubblico, loro ci hanno dato una dimostrazione di ciò che si può fare. Speriamo che altri promoter possano far riattivare la boxe. Se potremo, lo faremo nella seconda metà di giugno nella provincia di Buenos Aires e senza un pubblico”, ha dichiarato  Jorge ‘Acero’ Cali, ora partner commerciale della Chino Maidana Promotions, a ESPN Deportes:

I due, l’ex campione mondiale di kickboxing, Jorge Cali e l’ex campione di boxe, Marcos Maidana, ricordiamo che avevano in programma di ritornare sul ring il 18 aprile per affrontarsi tra loro con un match esibizione di sei round, incontro dopo il quale il Chino avrebbe vagliato la possibilità di un rientro vero e proprio dopo più di cinque anni dal suo pensionamento. Non è chiaro ancora se i due abbiano intenzione di inserire nella card di giugno anche la loro esibizione.

Marcos “El Chino” Maidana: il cuore oltre l’ostacolo

Condividi su:
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X