fbpx

Ortiz sogna il derby con Ruiz: “Vorrei una sfida di riunificazione dal sapore tutto latino!”

Dopo aver combattuto contro il campione statunitense Deontay “The Bronze Bomber” Wilder (41-0-1, 40KO) nel 2018, per il “King Kong” cubano Luis  Ortiz (31-1, 26KO) si è presentata quest’anno un’altra possibilità mondiale che però ha scelto di rifiutare: a giugno difatti è stato il candidato numero uno per affrontare Anthony “AJ” Joshua (22-1, 21KO) rimasto all’ultimo momento senza un avversario, dopo che Jarrell Miller (23-0-1, 20 KO) ha ottenuto una sospensione per doping.

Il britannico una volta ricevuto il rifiuto da parte del cubano, come tutti sappiamo, è poi salito sul quadrato contro il messicano Andy Ruiz Jr (33-1, 22KO), venendo sorprendentemente sconfitto nel corso della settima ripresa. Il motivo del rifiuto di Ortiz dunque, risiede proprio nella voglia di rivincita contro Wilder. Infatti i due di lì a poco hanno raggiunto un accordo e così si sfideranno per la seconda volta il 23 novembre all’MGM Grand di Las Vegas.

Tuttavia non ha dimenticato anche quella di sfida. Dopo la sconfitta subita contro Wilder Ortiz ha ottenuto tre vittorie per KO contro Razman Cojanu, Travis Kauffman e Christian Hammer e questa volta punta a riprendere il lavoro da dove lo aveva lasciato e a farlo come si deve. Poi ha dichiarato di sognare un match di riunificazione, ancor meglio se fosse dal sapore tutto latino:

Quando Ruiz ha vinto il combattimento con Joshua sono rimasto molto contento. Era nel suo destino quella notte e ora nessuno può togliergli quella cintura. Sono molto orgoglioso di lui e, ovviamente, per qualunque combattente latinoamericano che può godere di quel tipo di successo nello sport è fantastico.

Sarei entusiasta di combattere in un match per la riunificazione delle cinture – le parole di Ortiz – e sarei ancora più felice se questa sfida avesse un sapore tutto latino! Non so come andrà il match tra Ruiz e Joshua, ma farò il tifo per il messicano“.

Ruiz, nativo della California, grazie al successo contro Joshua, che otterrà una rivincita il prossimo 7 dicembre a Diriyah, è diventato il primo pugile di discendenze messicane a conquistare un titolo mondiale nei pesi massimi; qualora Ortiz dovesse sconfiggere Wilder, diventerebbe il primo pugile cubano a salire sul tetto della categoria regina. Nel caso in cui entrambi dovessero battere i rispettivi avversari, allora un eventuale derby latino si potrebbe configurare nel 2020.

Condividi su:
  • 147
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X