fbpx

Lopez: “Non sarà più il 30 maggio, Loma è tornato in Ucraina. Dobbiamo solo aspettare”

Teofimo Lopez non sa quanto tempo passerà ancora prima di salire sul ring contro Vasiliy Lomachenko.

Come quella di ogni altro pugile, in questo momento anche la carriera del campione IBF dei pesi leggeri e i suoi prossimi appuntamenti sono in stand-by. Il 22enne di Brooklyn, che tanto attendeva la sua sfida di riunificazione con il fuoriclasse ucraino, è dell’idea che l’incontro non avverrà come previsto il 30 maggio al Madison Square Garden di New York. Lopez aveva previsto di iniziare il suo training camp il prossimo lunedì, ma vista la crisi sanitaria legata al coronavirus, ciò non potrà accadere.

Per di più né Lopez né Lomachenko hanno firmato ancora i rispettivi contratti, tuttavia, almeno su questo, il pugile statunitense è fiducioso e crede che, una volta terminata la pandemia e ripresa l’attività pugilistica, riusciranno a completere rapidamente le pratiche dell’incontro.

“Non sarà più il 30 maggio”, ha dichiarato Lopez a BoxingScene.com.”Ci sarà una nuova data. Biosogna rifletterci. Hanno rimandato Lomachenko a casa in Ucraina adesso. E di solito, noi combattenti abbaimo bisogno di due mesi per prepararci, il che significherebbe dover iniziare proprio ora. Non so quando finirà questa cosa. Potrebbe finire in aprile, e quindi pensare che verrebbe rimandato a giugno.

Ma può succedere qualsiasi cosa, e quindi calcolare sempre quei due, forse due mesi dopo quando tutto quesot finirà. Alcune persone si aspettano addirittura che potrebbe avvenire tra settembre e ottobre, forse anche novembre. Stesso periodo in cui potrebbe avvenire la terza sfida tra Wilder e Fury. Dobbiamo solo aspettare e vedere, onestamente”.

Lomachenko difatti era arrivato in California ad inizio di marzo per iniziare la preparazione del match, ma vista l’increscere della crisi, questo mercoledì ha deciso di tornare nel supo Paese d’origine perché temeva che le restrizioni in merito ai viaggi gli avrebbero impedito di stare con la sua famiglia durante questo periodo così tumultuoso.

“Ci stavamo avvicinando al training camp”, ha proseguito Lopez. “Lomachenko è andato a casa per stare con la sua famiglia, cosa che capisco perfettamente. In momenti come questi, vuoi essere il più vicino possibile alla tua famiglia.

Credo comunque che questa sfida sarà fatta entro l’anno. È solo da capire quando adesso. Avevamo avuto il 30 maggio, sarebbe stata quella la data, ma ora è stata rinviata. Ora siamo davvero solo seduti, aspettando che tutto questo scompaia o rallenti. Restiamo tutti in casa. Non peggioriamo le cose e cerchiamo di impedire che questa epidemia cresca più di quanto non lo abbia fatto già“.

La disponibilità delle date su ESPN sono rinviate indefinitamente, quindi ancora è difficile prevedere una nuova data per Lomachenko-Lopez. Il promoter Bob Arum dovrà attendere la naturale conclusione di questa pandemia prima di poter ipotizzare una data.

Condividi su:
  • 134
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X