fbpx

Match duro per Lopez, ma batte ai punti Nakatani e guadagna il mondiale.

Deve impegnarsi più del dovuto con il ragazzo di Okawa, Teofimo Lopez (14-0, 11 KO). La scorsa notte al MGM National Harbor di Oxon Hill l’eliminatoria IBF dei pesi leggeri, utile a guadagnarsi la chance mondiale contro il campione Richard Commey, per il ventunenne di Brooklyn finisce ai punti contro il giapponese (ex) imbattuto Masayoshi Nakatani (18-1-0, 12 KO) dopo 12 round combattuti.

Abituato a finire i suoi match quasi sempre prima del limite questa volta l’opponente nipponico lo ha impegnato dall’inizio alla fine. Nei primi round di fatti Nakatani sorprende: infastidisce usando il suo jab e sfruttando il suo allungo e ovvia gli attacchi di Lopez, che ci mette un po’ prima di trovare la giusta distanza tale da rendere efficaci i propri colpi.

È dal quarto round in poi che infatti inizia a trovare il corpo avvicinandosi guardingo a Nakatani e lanciando colpi più assestati. Un destro segna un knockdown a metà ripresa dal quale però Nakatani si riprende rapidamente, tuttavia colpo che dà una svolta al match.

Lopez prende il controllo ed inizia a trovare sempre più aperture nella difesa Nakatani. Dal canto suo il giapponese rimane sempre in gioco, colpendo e cercando di sfruttare la sua altezza per crearsi opportunità. Nel decimo round atterra alcuni colpi duri da vicino costringendoTeofimo allo scambio.

Nelle ultime battute del match entrambi hanno cercato di trovare il colpo finale. Lopez è entrato di più e più forte, ma non è riuscito ad atterrare Nakatani, che è rimasto lì a fare ancora il suo fino alla fine.

Lopez vince la maggior parte dei round, ma Nakatani non è mai stato molto indietro dimostrandosi il più duro avversario della sua carriera fino ad oggi. Un’euforica folla ha atteso trepidante il verdetto ufficiale: è unanimità, due volte 118-110 e un 119-111 i cartellini. Un risultato forse e un po’ più largo rispetto a ciò che visto, ma che permette al newyorkese di staccare il pass per il mondiale.

Lopez dichiara a fine match dichiara di sentirsi pronto per Commey, ma certamente dopo quello visto dovrà impegnarsi ancora molto se vorrà scalar la vetta.

Condividi su:
  • 32
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X