fbpx

Lomachenko: “Io il vecchio leone? Mi sento ancora giovane e alla grande!”

Vasiliy Lomachenko non teme la sua età. La grande sfida per il trono assoluto dei leggeri contro il campione IBF di categoria si avvicina e la stella ucraina non è preoccupato dalla differenza di nove anni che lo divide da Teofimo Lopez.

“Hai il vecchio leone contro il giovane leone”, ha dichiarato quest’ultimo in conferenza stampa. “Ed è fantastico avere questa opportunità sai, avere la possibilità di battersi per un posto da vincitore che si porta a casa tutto. Proprio come nel poster [la locandina dell’evento ndr]: il vincitore prende tutto, e questo è quello che succederà il 17 ottobre. Un solo combattente. Due vanno su quel ring, uno ne esce campione del mondo indiscusso”.

Queste le parole del 23enne di Brooklyn, ma anche il pensiero di quanti lo supportano. Tuttavia per il pugile “Hi-tech” di Bilhorod, il gap anagrafico è un dettaglio irrilevante in questo momento. “Non penso all’età perché ho solo 32 anni”, ha ribattuto Lomachenko gli scorsi giorni sempre durante una conferenza stampa. “Chi ha dettato delle regole per l’età nel pugilato? Dipende dallo stile di vita della persona. Qualcuno potrebbe essere vecchio a 27 e a 30 anni. Qualcun altro a 45, 47. Io mi sento alla grande e mi sento giovane”.

A fargli eco il suo promoter Bob Arum che, per rispondere agli scettici, ha ripreso le parole di una leggenda del ring : “L’età è solo un numero. Questo è quello che ha detto George Foreman: l’età è solo un numero e ha vinto il campionato mondiale dei pesi massimi a 45 anni!”.

Al di là dell’età sulla sua carta d’identità, avversa o meno, Lomachenko resta comunque il favorito dai bookmaker che lo quotano vincente 3 a 1 su Lopez. Il solido background dilettantistico, le 2 medaglie d’oro olimpiche, i 14 mondiali disputati, le 6 cinture iridate portate a casa nel corso degli anni e nelle varie categorie di peso, non possono che avere una rilevanza nella scelta effettuata dagli allibratori, e non solo.

“Penso che Teofimo Lopez imparerà la sua lezione. Non credo che si renda conto in cosa si stia cacciando!”, ha dichiarato il manager di Lomachenko, Egis Klimas. Tra una settimana esatta sarà però il ring della “Bubble”, allestita da Top Rank alla MGM Grand di Las Vegas, a darci tutte le risposte.

 

Condividi su:
  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X