fbpx

Loma subisce un intervento alla spalla: “Problemi alla cuffia dei rotatori già da prima”

Sabato sera, Vasiliy Lomachenko ha subito la sua seconda sconfitta in carriera per mano di Teofimo Lopez. Durante il match il talento ucraino ha riportato un infortunio alla spalla destra, che lo ha portato a subire un intervento chirurgico al labbro glenoideo.

Una fonte vicina a Lomachenko ha rivelato a Boxingscene.com che il pugile ha accusato il dolore alla spalla già durante il training camp, che lo ha costretto a seguire una terapia per alleviare i sintomi e per poter proseguire gli allenamenti. La spalla in questione è la stessa infortunata nel maggio 2018 durante la sfida contro Jorge Linares. Anche se il problema alla spalla si è presentato in fase di preparazione, l’ex campione ucraino non ha dichiarato però alcun infortunio alla Nevada State Athletic Commission.

L’operazione alla spalla è stata eseguita dal Dr. Neal Elattrache a Los Angeles, il quale ha dichiarato a Yahoo!Sports: “Quando è arrivato qui dall’Ucraina per le sue ultime fasi di preparazione per l’incontro, aveva qualche difficoltà alla spalla. Dagli gli accertamenti si è evinto che ha ferito gravemente la cuffia dei rotatori e che ha scheggiato un pezzo di cartilagine, probema di cui all’epoca non ci siamo resiconto. Sapevamo però che aveva qualcosa alla cuffia e l’osso nel punto in cui essa si attacca alla spalla. È stato circa sei settimane prima dell’incontro e abbiamo cercato di aiutarlo per permettergli di allenarsi. Lui ci ha detto che era in grado di allenarsi bene, ma questo problema ha continuato a causargli dolore durante il match.

L’abbiamo operato la scorsa notte e aveva quella che chiamiamo borsite emorragica acuta. È il tessuto che lubrifica e attutisce la cuffia dei rotatori, che è dove l’abbiamo trattato e gli abbiamo fatto un’infiltrazione prima dell’incontro. All’interno della spalla c’era una lesione alla parte della cartilagine all’interno della cavità dell’omero.”

Un problema di salute dunque che ha potrebbe aver limitato il campione ucraino e che spiegherebbe il suo attegiamento contratto e intimorito dei primi sette round. Durante il match i colpi del pugile ucraino sono stati solo 321, a dispetto del suo avversario, che ne ha scagliati 659. Una poca attività che ha influenzato negativamente i tre giudici, che hanno dato la vittoria a Lopez con verdetto unanime (116-112, 119-109, 117-111).

Al termine del match Lomachenko non ha denunciato il problema fisico ne nell’intervista post match con Mark Kriegel di ESPN, ne nella conferenza stampa post-match, alla quale non ha partecipato. Nonostante l’intervento sembra che la procedura abbia tempi di recupero molto celeri, infatti potrebbe essere pronto a tornare in palestra entro febbraio.

Chisora: “Loma ha subito la mancanza del pubblico. Anche io e Usyk dovremmo superarla”

Condividi su:
  • 240
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X