fbpx

L’IBF aspetterà Ruiz Jr. Ma attenzione alle difese obbligatorie

L’IBF ha concesso una proroga all’attuale campione dei pesi massimi Andy Ruiz Jr per la sua difesa obbligatoria contro Kubrat Pulev (27-1, 14 KO), cosi da permettere al pugile statunitense di affrontare la rivincita con l’ ex campione Anthony Joshua il 7 dicembre. Al vincitore del rematch sarà concesso tempo fino al 31 maggio 2020 per sostenere la difesa contro il bulgaro.

Questo consentirà a Ruiz (33-1, 22 KO) di non dover lasciare vacante il suo titolo. Lo statunitense è stato risparmiato dall’organo sanzionatorio, che ha appena destituito il campione dei medi Saul Canelo Alvarez proprio per non aver adempiuto agli obblighi della difesa ufficiale con Sergiy Derevyanchenko.

Pulev ha ottenuto il suo ruolo di sfidante ufficiale sconfiggendo per decisione unanime l’inglese Hughie Fury lo scorso ottobre ma nonostante questo, non ha ancora raccolto la sua chance, per via anche di una squalifica per condotta scorretta assegnategli al termine del match con Bogdan Dinu, nel marzo 2019, quando baciò la giornalista Jenny Ravalo contro la sua volontà in favore di telecamera.

Il vincitore del match tra Joshua e Ruiz dovrà fare dunque i conti con diverse difese obbligatorie che si accavalleranno per consentire questa rivincita. Infatti oltre a sfidare Pulev entro maggio 2020, sarà verosimilmente imposta anche la sfida per il titolo WBO contro Oleksandr Usyk(16-0, 12 KO), che in quanto già campione nei Cruiser, è stato nominato sfidante ufficiale per via delle singolari regole della federazione. Ovviamente l’ucraino, che si è appena ristabilito da un consistente infortunio, dovrà prima debuttare nei massimi questo ottobre: il suo probabile avversario dovrebbe essere Carlos Takam. Bisognerà considerare infine anche il ruolo dell’emergente ed imbattuto Trevor Bryan (20-0, 14 KO), neo campione WBA dei pesi massimi, titolo conquistato l’anno scorso contro BJ Flores, che potrebbe chiedere una sfida con il super campione.

Si prospetta un compito difficile quindi per chiunque vincerà quest’attesissima rivincita. Inoltre la possibilità di una riunificazione con il campione WBC, che potrebbe essere il vincitore della sfida tra Fury e Wilder, potrebbe slittare alla fine del 2020 visti i fittissimi impegni dell’eventuale vincitore della sfida tra Joshua e Ruiz Jr.

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X