fbpx

Le manie di grandezza sempre più folli di Tyson Fury

Manca una settimana al ritorno di Crazy Fury. A distanza di quasi tre anni dalla sua ultima uscita del novembre 2015 nella sfida vincente ai punti su Wladimir Klitschko in cui conquistò i titoli mondiali dei pesi massimi IBO, IBF, WBA e WBO. La sua vita specialmente dopo esser diventato campione è andata oltre le righe. Per due volte ha saltato la rivincita contro l’ucraino, prima di ammettere problemi con bevande, droghe e depressione, fino alla sospensione della licenza per combattere di due anni a causa della positività al doping e alla consequenziale rinuncia alle cinture.

E anche adesso che è ritornato continua ad essere per certi versi sempre al di sopra delle righe. Prima di affrontare il trentanovenne di origini albanesi Sefer Seferi, tanto impegno per perdere i chili presi durante l’esilio, ma ancora di più l’impegno messo nelle sue dichiarazioni, piovute a raffica negli ultimi mesi ed ogni giorno sempre più esagerate.

“Sono il più grande dei pesi massimi di tutti i tempi. Non devo essere modesto. Sono il migliore di sempre. Io, Tyson Fury, il re degli zingari, l’unico e solo. Quando mai c’è stato qualcuno come me? Ci sono stati molti picchiatori, ci sono stati molti pugili sul piede posteriore, ma quando mai c’è stato un attaccante così con la fiducia di Muhammad Ali e Floyd Mayweather in uno?

“Non c’è mai stato nessuno come me. Sono imbattuto, sono veloce, sono sfacciato, sono giovane, sono di bell’aspetto, sono abbronzato. Ho anche denti bianchi. Che altro potrei avere? Sono un combattente, sono un pugile, sono uno sportivo, sono un uomo di spettacolo. Sono il più grande del mio tempo. Questa è la mia era, ho già battuto il leggendario campione e l’ho fatto facilmente.”

“Una volta tornato, riprenderò il controllo, proprio come fece Muhammad Ali. Il mondo dice che non posso farlo di nuovo? Ho scioccato la prima volta e ho intenzione di farlo la seconda volta. Per come la vedo io, sono il migliore e non credo ci sia ancora un uomo nato che possa battermi.”

“I fan possono aspettarsi di vedermi al mio meglio, vedranno il più eclatante dei pesi massimi del pianeta. Non stupitevi se conquisterò il mondo quest’anno e vincerò un titolo mondiale. Joshua, Wilder, Golovkin, Ward se salissero tutti, li farei fuori tutti!”

Ma dite che in questi tre anni qualcuno sia peggiorato piuttosto e che l’esilio (e pure qualcos’altro!) abbia dato alla testa? Staremo a vedere, al ring “l’ardua” sentenza!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X