fbpx

La prima intervista di Adonis Stevenson: un futuro da maestro per lui?

L’ex campione dei pesi mediomassimi della WBC Adonis Stevenson ha rilasciato la sua prima intervista pubblica dopo il grave incidente accaduto durante il match contro Oleksandr Gvozdyk a Quebec City, vinto dal pugile ucraino per KO.

Dopo l’incontro, Stevenson è stato ricoverato d’urgenza per una grave lesione cerebrale, ed è stato indotto in coma per circa tre settimane. Dopo aver trascorso parecchi mesi in ospedale, è stato dimesso e ha continuato il suo percorso di guarigione a casa: gli stessi medici sono rimasti assolutamente sorpresi dalla capacità di ripresa dell’ex campione WBC.

Attorno alle condizioni di Stevenson c’era infatti molto pessimismo: i medici non erano in grado di capire se sarebbe stato in grado di camminare o parlare, e la famiglia temeva il peggio. Invece pian piano Adonis ha ricominciato a parlare, ricordando ogni passaggio della sua vita e della sua carriera, e dopo mesi ha rilasciato un’intervista a TVA Sports.

“Sono tornato, Adonis è qui. Dio ci ha ascoltati. Quando tornai a casa, dissi i nomi dei miei figli e loro dissero ‘papà, ti ricordi’. Ho imparato a camminare, ho imparato a mangiare. Questa è la cosa più difficile per me, dover imparare tutto da capo. E ci sono riuscito, è successo davvero in fretta. Sta andando bene, sono in forma. Viviamo la vita giorno per giorno.”

La carriera di Stevenson è conclusa dopo questo grave incidente, ma lo stesso americano ha aperto le porte ad un futuro da allenatore: “Ho un messaggio per i giovani che vogliono imparare a boxare, sono qui! Sono pronto per loro”.

Condividi su:
  • 98
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X