fbpx

Kubrat Pulev vs Rydell Brooker a novembre

Kubrat Pulev, al rientro da una sospensione di sei mesi, ha accettato di affrontare il veterano dei pesi massimi Rydell Booker il 9 novembre a Fresno. Il match farà parte della card di ESPN, che vedrà protagonista il campione WBO dei super piuma Jamel Herring che farà la sua prima difesa del titolo contro lo sfidante obbligatorio Lamont Roach. A confermarlo ieri Carl Moretti, vice presidente delle operazioni della Top Rank.

Il 38enne Pulev (27-1, 14 KO) è il contendente numero 1 dell’IBF, già sfidante obbligatorio per il campione Andy Ruiz Jr.  Quest’ultimo ha strappato anche i titoli WBA, WBO e IBO ad Anthony Joshua il 1 giugno 2019, ed è contrattualmente impegnato in una rivincita con l’inglese il 7 dicembre. Quindi in attesa del vincitore di Ruiz-Joshua, Pulev tenterà di rimanere impegnato con Booker.

Il 38enne Booker (26-2, 13 KO) ha perso il suo ultimo incontro con il prospect Jermaine Franklin (20-0, 13 KO) ai punti al termine dei 10 round i 13 aprile al Boardwalk Hall di Atlantic City, nel New Jersey.  Booker ha scontato quasi 12 anni di prigione per una condanna per spaccio di droga.

Pulev ha combattuto l’ultima volta il 23 marzo, quando ha vinto prima del limite contro Bogdan Dinu (18-2, 14 KO) durante il settimo round nel loro incontro combattuto a Costa Mesa, in California. Dopo quella vittoria, Pulev ha causato moltissime polemiche per aver strappato un bacio alla giornalista Jennifer Ravalo mentre lo intervistava nel post-combattimento.

A causa di ciò, la California State Athletic Commission ha sospeso Pulev per sei mesi, gli ha inflitto una multa di $ 2.500 e gli ha ordinato di sottoporsi a un corso di prevenzione delle molestie sessuali dopo quell’incidente.

Pulev si aspettava di combattere contro l’australiano Mark De Mori (37-2-2, 33 KO), che poi rifiutò l’offerta di Top Rank perché la considerava economicamente insufficiente per affrontare un avversario di alto profilo su ESPN. Il 37enne De Mori  ha vinto sette combattimenti consecutivi, tutti per KO, da quando l’ex campione WBA David Haye lo ha mandato KO al primo round nel gennaio 2016 alla O2 Arena di Londra.

 

Condividi su:
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X