fbpx

Kovalev vs Canelo: “La sfida più importante della carriera. Uno dei due diventerà ‘Fighter of the Year”

Sergey Kovalev crede che in caso di vittoria su Canelo Álvarez aumenterebbe il suo prestigio. I due si sfideranno il 2 novembre al MGM Grand di Las Vegas, una vittoria del russo probabilmente lo candiderebbe al ruolo di miglior combattente dell’anno.

Kovalev difenderà il suo titolo WBO dei medio massimi contro la superstar messicana che salirà di due categorie di peso appositamente per il match. Canelo è favorito dagli scommettitori che lo danno vincente 4 a 1. Tuttavia il russo crede che con una vittoria su Canelo e dopo le ottime vittorie con Eleider Alvarez e Anthony Yarde nel 2019, sarebbe uno dei possibili vincitori del concorso Fighter of The Year.

Kovalev ha dichiarato a ESPN Deportes: “Senza dubbio questa è la sfida più importante della mia carriera. Se riuscissi a battere Canelo penso che sarei un candidato per il premio Fighter of the Year, ma soprattutto aggiungerebbe prestigio al mio palmares pugilistico. 

Non mi ha sorpreso che Canelo volesse questo incontro. Lui è giovane, è molto bravo, ogni anno sta migliorando naturalmente e penso che a 160 libbre debba perdere molto peso, ma a 175 libbre sarà il suo peso naturale, forse naturalmente potrebbe pesare anche 180 libbre. In questa categoria si sentirà a suo agio.

Molti dicono che la sua velocità è il suo miglior pregio, ma io penso che abbia anche un ottima difesa. Ha delle ottime abilità in generale: la sua velocità, la sua potenza, il suo footwork. Quindi è per questo che dovrò essere pronto il 2 novembre,  dovrò ottenere il massimo da me stesso contro un ottimo combattente come lui”. 

A dispetto dei pronostici dei Bookmakers e degli appassionati, l’allenatore di Canelo, Eddy Reynoso, si è reso conto del rischio che li attende. Visto che quando i due pugili hanno presentato il match in conferenza stampa avevano un divario fisico notevole. Canelo sembrava molto più piccolo del campione russo.

Reynoso ha dichiarato: “I grandi combattenti? Sono quelli che lasciano un’impronta affrontando questo tipo di combattenti. Conosciamo bene Kovalev e conosciamo la sfida che stiamo affrontando. È un grande combattente. Con un pugno, può far finire questo incontro.  Vogliamo che Saul diventi campione del mondo in quattro categorie di peso differenti.”

Condividi su:
  • 93
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X