fbpx

Duva: “Nessuno ci ha offerto il 2 novembre! Ma Kovalev è pronto per Canelo”

Il promoter di Sergey “The Krusher” Kovalev (34-3-1, 29KO), Kathy Duva, ha smentito categoricamente le voci secondo le quali il suo assistito avrebbe rifiutato di sfidare Saul “Canelo” Alvarez (52-1-2, 35KO) il 2 novembre, ma ha anche sottolineato di non aver ancora ricevuto nessuna proposta al momento. Il promoter del campione WBO dei mediomassimi, infatti, ha assicurato di non aver parlato col presidente della Golden Boy Promotions, Eric Gomez, da quando il russo ha avuto la meglio contro Anthony Yarde (18-1, 17KO) lo scorso 24 agosto.

“Non stiamo dicendo che quella data non va bene – ha dichiarato Duva – dico solo che nessuno ci ha offerto di combattere il 2 novembre. A meno che qualcuno non ci offra un incontro, Sergey si rilasserà con la sua famiglia. Non lo porterò a combattere se nessuno ci offrirà un match. Nemmeno abbiamo avuto un appuntamento per discutere di queste cose”.

Stando ad alcune indiscrezioni pare che Duva abbia incontrato Gomez per l’ultima volta a fine luglio, quando quest’ultimo ha presentato un’offerta consistente nel tentativo di far desistere Kovalev dall’affrontare il britannico Yarde. Incontro dopo il quale sono giunti al compromesso di riparlare dell’ipotetica sfida tra Kovalev e Canelo solo a difesa del titolo fatta e nel caso in cui il russo fosse riuscito a sconfiggere il pugile inglese.

Già in precedenza ci sono stati dei tentativi per mettere in piedi questo incontro che, per Canelo, significherà salire di due categorie di peso. La prima volta è stato offerto a Kovalev un match da disputarsi il 14 settembre alla T-Mobile Arena. In seguito al ripensamento del messicano per quella data, l’incontro ipotizzato per il 26 ottobre, sempre nello scenario della T-Mobile Arena di Las Vegas.

Adesso invece si paral del 2 novembre, data che per il 36enne Kovalev non sarebbe un affare, visto che viene da un match molto duro contro Yarde, tuttavia, Duva ha ribadito che, qualora si presentasse un’offerta (finora non ancora pervenuta), faranno le loro valutazioni.

“Nessuno sta dicendo che non combatteremo per quella data. Ribadisco, per l’ennesima volta, che nessuno ci ha presentato un’offerta. Se qualcuno ci offrirà un combattimento ne potremmo discutere. Ma ci deve essere offerto prima di fare tutte le nostre valutazioni”.

Tuttavia i dirigenti di DAZN sono irremovibili sul fatto che Alvarez debba combattere non più tardi dell’inzio di novembre, per questioni di business: la sua sfida sarebbe così trasmessa in streaming un mese prima della rivincita tra Andy Ruiz Jr ed Anthony Joshua e questo manterrebbe gli abbonati in uno e nell’altro mese.

 

Condividi su:
  • 27
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X