fbpx

Kovalev: “Avrei preferito Canelo a dicembre, ma ho ricaricato le batterie!”

Sergey “Krusher” Kovalev (34-3-1, 29KO) ha parlato del prossimo match contro il campione WBC, WBA e IBF dei pesi medi, Saul “Canelo” Alvarez (52-1-2, 35KO), che per l’occasione salirà nella categoria dei mediomassimi. Il campione WBO dei mediomassimi ha ammesso che la data prevista per questo combattimento (il 2 novembre), non è l’ideale per lui, dato il poco tempo a disposizione per la preparazione e il recupero dal match molto intenso andato in scena contro Anthony Yarde il 24 agosto scorso.

Tuttavia, DAZN ha stabilito che il messicano dovesse mettere in scena questo incontro entro novembre, in modo da non collidere con la fatturazione mensile degli abbonamenti di dicembre vista la già programmata sfida del 7 dicembre a Diriyah, in Arabia Saudita, che vedrà come main event lo scontro tra i pesi massimi Andy Ruiz Jr e Anthony Joshua. Quindi non è stato di conseguenza possibile concedere al russo altro tempo, come invece avrebbe preferito.

Certo, avrei preferito combattere contro Canelo a metà dicembre anziché il 2 novembre – ha dichiarato Kovalev ma non ho riportato ferite nel mio ultimo incontro. Non ho avuto lesioni. Dopo il match mi sono recato in una regione (della Russia, ndr) dove sono presenti molti alberi, laghi e fiumi. Un’ottima zona. Ho potuto ricevere molta energia per il mio prossimo combattimento. Ho ricaricato le batterie. Sto bene“.

Krusher è partito per la vacanza appena dopo la vittoria contro il britannico Yarde, ed ha atteso notizie dal suo promoter, Kathy Duva, che nel frattempo era impegnato in una trattativa con Top Rank Inc di Bob Arum (co-promoter di Kovalev), e Golden Boy Promotions di Oscar de la Hoya. L’accordo è stato concluso l’11 settembre, mentre l’annuncio è stato dato solamente due giorni dopo.

Se qualche settimana di riposo in più lo avrebbero potuto aiutare, tuttavia l’idea di combattere ogni tre mesi non è troppo lontana dai progetti iniziali del campione russo, che lo scorso fine settimana è tornato a Oxnard, in California, per iniziare la preparazione al match: “Il mio obiettivo è sempre stato quello di combattere ogni tre mesi – ha detto Kovalev – perché non posso aspettare di troppo tempo tra un match e l’altro“.

Condividi su:
  • 97
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X