fbpx

Whyte: “Klitschko aveva messo KO Wilder, per questo non si sfidarono”

Lo sfidante al titolo dei pesi massimi, Dillian Whyte ha provocato il campione del mondo WBC Deontay Wilder. Il pugile inglese, che detiene il titolo WBC ad interim ed è attualmente lo sfidante obbligatorio al titolo del pugile statunitense, afferma di aver assistito ad una sessione di sparring tra Wladimir Klitschko e Wilder, durante la quale l’ucraino avrebbe mandato al tappeto il campione in carica lasciandolo semi incosciente.

Klitschko, che ha governato la divisione dei pesi massimi per un decennio e che alla fine si è ritirato nel 2017 dopo le sconfitte e qualche problemino fisico, aveva utilizzato Wilder, Whyte e Anthony Joshua come sparring partner.

Whyte ha detto che a seguito uno scambio molto duro con Klitschko durante lo sparring, il campione abbia deciso di mandarlo via. Sull’argomento il pugile inglese ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: “Stavo solo cercando di imparare, e poi l’ho visto mandare al tappeto i suoi sparring partner che erano lì per aiutarlo. Così pensavo, ‘Non sei un re, non mi manderai al tappeto’. Sono entrato lì e l’ho seguito.

Si è rotto il naso a Sexton. Sono salito sul ring e ho iniziato a maltrattarlo e litigare con lui. Sono stato mandato a casa per quello. L’ho visto essere messo fuori combattimento Wilder. Wladimir lo ha messo giù.

Sapeva cosa era successo. Aveva le mani alzate, ma era sgraziato e scorbutico, stava diventando selvaggio. Così cambia il suo gioco di gambe, finta e colpi al corpo per preparare il terreno. Poi un ultima finta prima di un ottimo gancio sinistro su Wilder, che nonostante avesse le mani alte a protezione, era andato al tappeto.

Non è stato un colpo devastante, ma è stato messo a dura prova. Ecco perché probabilmente non si sfidarono mai da professionisti, forse non volevano che combattesse contro Wlad, perché lui lo avrebbe messo al tappeto. “

Wilder dovrebbe affrontare Tyson Fury il 22 febbraio all’MGM Grand di Las Vegas. Il vincitore dovrà affrontare Whyte entro febbraio del 2021.

Condividi su:
  • 62
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X