fbpx

Katie Taylor conquista il titolo WBO dei super leggeri

Non ci sono combattimenti facili per Katie Taylor, che questa sera si è laureata campionessa mondiale nella seconda categoria di peso battendo Christina Linardatou ai punti e strappandole la corona WBO dei super  leggeri.

Taylor, 33 anni, ha concluso il match con un visibile gonfiore sopra l’occhio sinistro, vista la mole di colpi subiti. La campionessa greca ha mostrato il migliore repertorio possibile, ma la Taylor ha sfoggiato velocità e precisione che gli ha permesso di conquistare la vittoria ai punti.

Taylor ha dichiarato a Andy Scott, di Sky Sports: “Sapevamo fin dall’inizio che sarebbe stata una lotta sfida dura. Christina è stata la migliore 140 libbre nella divisione. Ho boxato magnificamente per linee esterne, ho combattuto  in maniera intelligente in questo incontro, invece di impostare il match come una rissa. Anche questa volta ho trovato dentro di me e ho trovato la vittoria. Ora sono campionessa in due categorie di peso. Non posso aspettare la rivincita anche con Persoon e Amanda Serrano.

Mi godrò questa vittoria e lascerò il match-making al mio team.  Con la Breakhus sarebbe un match da sogno, uno spettacolo da regalare a tutti i miei fan irlandesi.”.

Rispetto al match con la Persoon, la Taylor ha ottenuto la vittoria per il vantaggio che aveva accumulato nella prima metà del combattimento, mentre la Linardatou ha continuato a cercare il colpo risolutore.

L’ex campionessa greca parte subito forte dal primo round attaccando fin dal primo secondo. Dopo un po di difficoltà dal secondo round la Taylor inizia a gestire l’intraprendenza offensiva con il suo Jab.  Uno schema che si è ripetuto nei round successivi, con la Linardatou che attaccava con forza e la pugile irlandese che controllava la distanza con un jab ad un ritmo incessante.

Verso la fine dell’ottavo round, Taylor mentre lavorava alla distanza per frenare la verve della campionessa, subisce una combinazione destri che l’ha fatto vacillare ed entrare in estrema difficoltà, ma è stata prontamente salvata dalla campana. Il nono e il decimo sono stati molto combattuti ed equilibrati. I tre giudici hanno dato la vittoria per Majority Decision, i cartellini recitavano 97-93. 97-93 per la Taylor e 94-94 per il terzo giudice.

Condividi su:
  • 60
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X