fbpx

Chávez e Arce ancora una volta sul ring: terzo match tra i due per beneficienza

Terza esibizione per “El Gran Campeon Mexicano” Julio César Chávez e Jorge “Travieso” Arce. I due ex campioni messicani si sono affrontati l’un l’altro già due volte, prima lo scorso novembre e poi a febbraio, in match puramente espositivi e a scopo benefico riscuotendo un grande successo. Così, visto l’attuale stato di emergenza causato dalla crisi sanitaria mondiale, ne hanno approfittato per organizzarne un terzo e per tornare sul ring ancora una volta.

L’evento è stato annunciato ufficialmente nel corso della consueta conferenza del martedì tenuta ieri dal World Boxing Council. Venerdì 25 settembre, presso una delle sale del Grand Hotel di Tijuana, lo show andrà in scena a porte chiuse (e ovviamente seguirà tutti i protocolli anti-Covid) e in live streming pay-per-view sulla piattaforma superboletos.com. I proventi andranno a sostegno delle persone vulnerabili, che hanno sortito l’effetto della pandemia da coronavirus, di Tijuana e Culiacán, ma non solo. I ricavati dell’evento aiuteranno anche a generare delle borse di studio per i ragazzi con problemi di dipendenza.

La riunione prevede un intrattenimento di circa due ore con incontri di boxe e interviste e commenti post-fight a cui prenderanno parte, oltre che i due protagonisti principali, anche dei giovani tra i quali i figli di Chavez. In particolare l’ex campione WBC dei pesi medi Julio César Chávez Jr, che farà un’esibizione come suo padre, e Omar Chavez, che invece disputerà un match regolarmente sanzionato sulla lunghezza delle otto riprese. I due incontri preliminari apriranno lo spettacolo.

A rivelarlo proprio ‘El Gran Campeon Mexicano’ stesso: Se vogliono riprendere la loro carriera, questo li servirà per quando ci sarà un pubblico. Vediamo come si sviluppa Julio e come appare Omar. Julio prevede di combattere in ottobre a Monterrey, ma sta per fare un’esibizione prima il 25 settembre e Omar invece combatterà professionalmente per otto round”.

Chavez Sr: “I miei figli non hanno avuto abbastanza disciplina per diventare grandi”

Condividi su:
  • 177
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X