fbpx

Joyce vs Jennings, si aspetta la firma

Il terzo incontro di Joe Joyce in questo 2019, secondo lo staff del pugile inglese, sarà un ulteriore passo in avanti verso per la scalata verso il titolo per il britannico. Si dice che la medaglia d’argento olimpica a Rio 2016 stia trattando un incontro con il veterano Bryant Jennings.

Se ufficializzato, i due si scontreranno il 13 luglio all’O2 Arena di Londra, in Inghilterra, nell’evento che vedrà sfidare gli imbattuti pesi massimi britannici tra Nathan Gorman e Daniel Dubois che andrà in onda su BT Sport nel Regno Unito e ESPN + negli Stati Uniti.

A prescindere che le trattative con Jennings vadano a buon fine, Joyce ha un posto assicurato nello show, a prescindere dalla scelta dell’avversario.

Jennings, giovedì scorso, ha pubblicato un video sui social media che lo vedeva in preparazione di un match. Con la didascalia: “Si, sta per accadere”. Insieme all’hastag del 13 luglio e O2 arena.

Chiari segnali di un inizio di trattativa. Che nonostante sembri concreta, deve ancora essere messo nero su bianco i dettagli dell’evento.

Si dice che siano stati considerati anche altri possibili avversari come Chris Arreola ed Eric Molina. Ma Arreola sta per concludere un accordo per sfidare Adam Kownacki per il 3 agosto, mentre Molina dovrebbe chiedere il reintegro alla British Boxing Board of Control (BBBoC), visto che ha subito una squalifica di due anni risalente ad ottobre 2017 per un test antidoping fallito. Test svolto al termine della sua sfida con Anthony Joshua, che gli ha impedito di combattere sul suolo inglese.

Joyce (9-0, 9KO) è reduce dalla vittoria contro Alexander Ustinov che è stato asfaltato in appena tre rround lo scorso sabato a Stevenage, in Inghilterra. Incontro che era stato preceduto dall’ottima vittoria contro Bermane Stiverne, ex campione mondiale WBC battuto in appena sei riprese alla O2 Arena di febbraio.

Jennings (24-3, 14KOs) è uscito sconfitto contro l’ottimo e aggressivo Oscar Rivas all’inizio di quest’anno. L’ex sfidante del titolo dei pesi massimi di Filadelfia sarebbe dovuto tornare sul ring a giugno nell’undercard di Tyson Fury, che ha debutterà a Las Vegas.

Prima del suo match con Rivas, il veterano era rimasto fuori dal ring per 20 mesi, rimanendo inattivo dopo le sconfitte consecutive contro l’allora campione del mondo dei pesi massimi Wladimir Klitschko e l’allora imbattuto Luis Ortiz, entrambe nel 2015.

Questo incontro potrebbe aumentare l’esperienza di Joyce, ma riuscirà a prepararlo per Joshua? Indubbiamente questo incontro è alla portato del talentino inglese e del suo famigerato colpo mortifero, ma dovrà fare molto di più per salire sul ring contro Anthony Joshua.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X