fbpx

Il manager di Joyce: “Joe entrerà tra i primi tre del ranking WBC: vogliamo Fury”

Fresco vincitore della sfida contro Michael Wallisch, Joe Joyce pensa al suo prossimo impegno, ma anche ben oltre.

Il britannico avvrebbe dovuto affrontare Daniel Dubois già lo scorso 11 aprile, poi c’è stata la pandemia, il lockdown e ora un match intermedio a testa prima della loro sfida che al momento è stata riprogrammata per il prossimo 26 ottobre (anche se Frank Warren ha rivelato che qualora non si riuscisse in tale data ad avere un pubblico consistente potrebbe essere spostata ulteriormente). Il vincitore di questa incontro potrebbe fare un notevole balzo in avanti nei ranking mondiali.

Sam Jones, manager di Joyce, ha dichiarato al riguardo che una vittoria contro la “Dinamite” londinese permetterà al suo pugile di scavacarlo e anche di scalare la classifica WBC, percorso preferito da loro in futuro: “Sarebbe un privilegio condividere il ring con AJ o Fury ma, stilisticamente, preferiamo Fury”. Joyce li conosce bene entrambi, visto nella sua carriera professionistica ha lavorato moltissime volte sia con Tyson Fury che con Anthony Joshua.

“Dopo l’incontro con Dubois, entrerà tra i primi tre della classifica del WBC. Speriamo che ottenga una chance per il titolo mondiale, anche se i campioni hanno delle sfide fissate fino al prossimo anno. Ma Joe è pronto a combattere contro chiunque. I primi due della nostra lista sono Joshua e Fury, o chiunque abbia una cintura. Però penso che la preferenza di Joe sia Fury”, ha proseguito Jones nella sua intervista.

L’ultimo anno per Joyce però, non è stato molto fortunato visto che il peso massimo inglese ha visto slittare diversi impegni sportivi, prima per l’infortunio dei suoi avversari, poi per la crisi da COVID-19: “Joe ha avuto 12 mesi decisamente frustanti. Avevamo un incontro contro Marco Huck in Germania ed era prontisso, poi Huck si è infortunato. Abbiamo speso un sacco di soldi per un training camp a Las Vegas, ma la sfida con Dubois è stata annullata a causa della pandemia.

Siamo stufi di parlare di lui del resto. Lui non ha vinto nulla nè da dilettante nè da professionista. Non è mai affrontato una sfida dura. Ci aspettiamo che Joe lo mandi KO. Inoltre Dubois non ha un incontro facile adesso. Se Pfeifer farà sul serio, darà molti problemi a Dubois, sarà il suo match più difficile.

Pfeifer ha battuto Tony Yoka due volte nei dilettanti. Quindi spero davvero che Dubois lavori al meglio, perché non sarei sopreso se perdesse questo incontro. Dubois non ha dimostrato nulla. Gli è stato dato tutto”.

Joyce si sbarazza di Wallisch in tre round: adesso lo attende Dubois

Condividi su:
  • 237
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X