fbpx

Joshua contro tutti: “Ognuno è il benvenuto: Wilder, Fury, Usyk. Accadranno!”

Il campione mondiale dei pesi massimi per le sigle WBA, WBO, IBF e IBO, Anthony “AJ” Joshua (23-1, 21KO), ha dichiarato di voler intromettersi nella trilogia che vedrà impegnati il campione WBC, Deontay “The Bronze Bomber” Wilder (42-0-1, 41KO) e l’ex campione mondiale, Tyson “Gipsy King” Fury (29-0-1, 20KO), in modo tale da ottenere nell’immediato una sfida contro il rivale statunitense.

Il prossimo 22 febbraio, presso l’MGM Grand di Las Vegas, Wilder e Fury si daranno battaglia nel rematch della sfida del 1 dicembre del 2018, terminato con un verdetto di parità per Split Decision. Indipendentemente dal risultato che scaturirà dal ring, nel contratto pare sia presente una clausola che prevederebbe un terzo atto tra i due. Qualora lo statunitense dovesse avere la meglio sul britannico, Joshua ha in mente di offrire una cifra molto interessante a tal punto da scoraggiare un terzo incontro.

Intorno alla metà del dicembre scorso, avevano fatto discutere alcune dichiarazioni espresse da Joshua a Sky Sports: in quell’occasione, infatti, il pugile di origini nigeriane si era offerto da sparring partner al suo connazionale (i due si erano già allenati insieme da ragazzini), sostenendo di sperare nella vittoria del suo connazionale per poi sfidarlo in un derby da disputarsi nel Regno Unito. Ora, invece, le cose sembrano essere decisamente cambiate e, dopo un lungo tira e molla, sembrerebbe che AJ si sia deciso ad affrontare il campione WBC (sempre ammesso che quest’ultimo riuscirà a sconfiggere Fury).

“Fury in passato ha scommesso sulla vittoria di Charles Martin e Joseph Parker contro di me. Fury fa quello che fa Fury. Ha detto che ha parlato con Conor McGregor al telefono? Anche quella era una bugia – aveva spiegato Joshua a Sky Sport ho detto di sostenerlo solo perché immagino che così i ragazzi del posto potrebbero assistere all’incontro per il regno indisusso dei pesi massimi a casa loro. Mi piacerebbe che fosse qui nel Regno Unito”.

Joshua intanto deve prima difendere le sue cinture contro uno dei suoi sfidanti ufficiali, uno tra Kubrat Pulev (IBF) o Oleksandr Usyk (WBO), anche se è la difesa contro il bulgaro a sembrare ormai in trattativa avanzata. Tuttavia il campione unificato è intenzione ad affrontare entrambi i contendenti.

“Quello contro cui non combatterò, prima o poi lo affronterò lo stesso. Tutti nella divisione dei pesi massimi sono i benvenuti per una sfida, quindi anche se non succederà subito, uno di loro mi affronterà in futuro. Finiremo comunque per sfidarci.

Usyk per me è il miglior cruiser che abbia mai visto combattere e mi piacerebbe competere con lui nei massimi. La gente continua a dire che è un cruiser ma vorrei dire loro di pensare a quello che ha fatto Evander Holyfield, è stato un combattente fenomenale. Chi può dire che Usyk non può continuare a fare grandi cose? Ma prima di vedere quel potenziale deve superare i grandi ragazzi della divisione. Sarò il primo a sfidarlo!”

 

Condividi su:
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X