fbpx

Eddie Hearn: “Il rematch sarà un incontro completamente diverso!”

È passata quasi una settimana dalla straordinaria impresa sportiva di Oleksandr Usyk, che davanti a un Tottenham Stadium stracolmo ha strappato all’idolo locale Anthony Joshua le cinture mondiali dei pesi massimi WBA, IBF e WBO oltre a quella minore IBO. Fin dalla proclamazione del verdetto sono inevitabilmente iniziate le discussioni sul rematch, in virtù della clausola contrattuale che lo rende di fatto obbligatorio, ma nonostante le molteplici opinioni secondo cui una rivincita si tradurrebbe per Joshua in un’altra sconfitta, il suo celebre promoter Eddie Hearn sembra avere idee molto diverse.

“Sia che pensiate che AJ possa vincere, sia che non lo pensiate, vi dico che questo rematch sarà un incontro completamente diverso” ha detto Hearn in un’intervista rilasciata a IFL TV. “Datelo per spacciato a vostro rischio e pericolo. Vedrete un Anthony Joshua differente nel prossimo combattimento ed è questo che ci rende euforici. Dopo la delusione per la sconfitta, è il momento della vendetta. Ci siamo già trovati in questa situazione in passato, e ora il sogno è quello di diventare campione del mondo dei pesi massimi per la terza volta. Farà il suo lavoro”.

Benché la recente debacle abbia fatto precipitare le quotazioni di Joshua agli occhi di molti appassionati e gli abbia fatto perdere posizioni nelle classifiche più accreditate, Hearn resta convinto del fatto che il suo pugile sia ancora la più grande attrazione della categoria regina, una tesi avvalorata a suo giudizio dai numeri straordinari fatti registrare in occasione della riunione di sabato:

“Dal punto di vista commerciale è su livelli molto più alti rispetto a Tyson Fury, ancora oggi. Tra i pesi massimi è di gran lunga la maggiore attrazione del pugilato, specialmente nel Regno Unito. A essere onesti, anche Tyson Fury e il suo team ne sono consapevoli. Se batterà Usyk salirà ancora di livello per essersi rialzato da un’altra sconfitta. È ancora lui la star mediatica della categoria e lo avete visto sabato. Guardate le foto. Trovate qualcun altro capace di attrarre gente e dar vita a immagini come quelle nel Regno Unito. È impossibile”.

Per quanto la forza mediatica dell’ormai ex campione sia innegabile, al momento a essere messe in discussione sono principalmente le sue abilità pugilistiche. Sarebbe naturalmente ingeneroso definire Joshua un pugile mediocre per via di una sconfitta, giunta peraltro per mano di un fuoriclasse, ma allo stesso tempo molti sono rimasti delusi dall’incapacità del fighter inglese di variare il tema tattico nel corso della sfida, anche quando era ormai chiaro che le cose non stessero funzionando per il verso giusto. Ora la rivincita potrebbe essere per lui l’ultima chance per ambire a una riunificazione storica delle cinture: vedremo se sarà in grado di ripetere l’impresa compiuta contro Andy Ruiz. Quel che è certo è che Oleksandr Usyk non si farà trovare impreparato.

Warren: “AJ non batterà mai Usyk”. Joshua: “Con o senza le cinture, affronterò chiunque!”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X